Maso Roveri si racconta
Come Arrivare
I Nostri Vini
Ospitalità
Visite
Acquisti
Contatti
Maso Roveri e Dintorni
Fotogallery
Appuntamenti
Che Tempo che fa
info@masoroveri.it
Vai alla VERSIONE MOBILE
Sezione multimendiale
 
2015-02-09

Preèri e Piam Ros  anche alla Coop

La Famiglia Cooperativa Vallagarina, nel suo principale punto vendita: il supersupermercato di piazza Roma ad Avio, propone e valorizza il territorio che la circonda integrando la sua già ricca offerta di prodotti locali con una nuova proposta: i vini del suo ambito. Coinvolge così, le cantine della Vallagarina, arricchendo gli scaffali con i vini “territoriali”.
Maso Roveri è ben rappresentata con il Preèri ed il Piam Ros.
Preèri
Vigneti delle Dolomiti I.G.P.
Ad Avio. In Trentino.  All’alba della storia, i primi  “Aviensi” trovarono accogliente riparo e sicuro rifugio nella “Busa dei Preèri”. Una grandiosa caverna naturale, che a mezza montagna, dal monte Baldo guarda diritto a Maso Roveri. Un posto suggestivo ed intrigante, che cattura l’attenzione di chi transita nella valle dell’Adige, suggerendo alla fantasia storie e leggende curiose.
Alla “Busa dei Preèri”, questo sconosciuto angolo di Avio, Maso Roveri ha dedicato questo vino: il Preèri !
A Maso Roveri,  ogni giorno al tramonto il Sole accende l'orizzonte del monte Baldo, e, con un gioco di luce, disegna nel vigneto il profilo ricamato della montagna e... dell'originale etichetta, come una firma per testimoniare l'origine di questo vino.
Preèri, è un bianco secco, IGP Vigneti delle Dolomiti, da uve tradizionali allevate a pergola semplice Trentina e a spalliera, maturato in pregiati legni tostati. Il colore giallo dorato ricorda l'uva matura. Il profumo è fresco e intenso con sentori aromatici fruttati e speziati che s'intrecciano in un gusto sapido, pieno ed equilibrato. In bocca l'acidità e la dolcezza gustativa è tutt'uno a conferma come Preèri sia da considerare un “vino di montagna”
Da abbinare, fresco, a piatti saporiti, a base di pesce sia di mare che di torrente. Con le carni nobili di selvaggina piumata o con i sughi di lepre: è un’esperienza da non perdere
PIAM ROS
Vigneti delle Dolomiti I.G.P.
Piam Ros è dedicato alla montagna dalla quale nasce il Sole a Maso Roveri: un momento magico; ogni mattina l’orizzonte si accende... e, con un gioco di luce, il profilo della montagna si disegna nel vigneto firmando l’origine di questo vino... come evidenziato nell’originale etichetta.
E’ il classico “bordolese” caratterizzato e nobilitato con Enantio.
Nato dal matrimonio d’amore di grandi vigne: l’autoctono Enantio che da sempre è coltivato qui ai piedi del Monte Baldo, e gli internazionali per eccellenza: Cabernet sauvignon e Merlot.
Le vigne sono coltivate in collina nel vigneto attorno al Maso. Qui il terreno è di origine alluvionale: terrazzamenti con argilla rossa e tanto ciottolame di diversa provenienza depositato dalle alluvioni che hanno seguito l’ultimo periodo glaciale: si trovano sassi di dolomite, porfido, granito, basalto, e calcari vari ...terreno ideale per una viticoltura di qualità.
Enantio è allevato a vecchia pergola Trentina, mentre la spalliera è riservata al Merlot e al Cabernet Sauvignon: sistema che assicura ad ogni vigna il giusto spazio e tanta tanta ventilazione. In Vallagarina si ha l’influenza calda e ventilata del clima Mediterraneo, e l’apporto fresco-asciutto del clima Continentale-alpino con elevata escursione termica in autunno che ne esalta le caratteristiche aromatiche dei vini.
Vinificato secondo il metodo tradizionale in acciaio inox, è maturato in rovere pregiato. Qui, ha “sognato” per 12 mesi e dopo altri 6 di affinamento in bottiglia è pronto per affrontare i palati più esigenti.
Piam Ros ha un colore rosso rubino intenso, al naso offre frutti rossi, more, prugna, alloro, spezie. In bocca è rotondo ed evoluto, di buona polpa, con finale persistente ed elegante.
Da abbinare a piatti saporiti di carne, o a formaggi di montagna.
Bronzo al 31° Concorso Nazionale vini a Pesaro il 22 giugno 2013.   Targa d'argento all'Etichetta artistica.
Medaglia d'oro al Concorso internazionale “Emozioni dal mondo” a Bergamo il 19 ottobre 2013 e... unico Italiano scelto dalla giuria dei Consumatori.

___________________________________________________________________________
2014-11-24

Ad AVIO il 13 dicembre

Organizzato da Skywine di Tiziano Bianchi, alla Casa del Vicario di Avio il Self Tasting dei vini autoctoni di Avio da uve Enantio e Casetta interpretati da una decina di cantine della Vallagarina.
Tra i tanti, saranno proposti in assaggio libero anche il nostro
Enantio DOP Terradeiforti 2011 ed il ROSA delle ALPI unico spumante classico da sole uve di Lambrusco a foglia frastagliata.
La manifestazione sabato 13 dicembre dalle 10 alle 22, nella suggestiva cornice della “Casa del Vicario”.
Gustoso piatto di contorno: “Tralci di Guerra”, recital a tema di, e con, Francesca Aprone.
Suggestive emozioni da non perdere...!

___________________________________________________________________________
2014-07-03

Rosa delle Alpi

E’ nato..!
Il nuovo Spumante rosa, metodo classico, da sole uve di Enantio.
Il vigneto d’origine di questo vino è coltivato in località “Prati Cerni” in fondovalle su terreno fertile, fresco, sabbioso, con vigne “antiche”, franche di piede, alcune sono state piantate dopo la  famosa alluvione del 1882, quando il Trentino era parte dell’ Impero Austro-Ungarico.  Queste vigne madri hanno vissuto storia e storie incredibili : sopravissute indenni alla fillossera, hanno cambiato nazionalità diventando “Italiane” al seguito della grande guerra, per molto tempo hanno dovuto vivere ”in simbiosi” con granoturco, patate, orzo, durante la crisi degli anni trenta.
Coltivate con amore dalla nostra famiglia dagli anni ‘70, sono rinate per nuove avventure: spumante classico.!
Rosa delle Alpi: un nome intrigante ed impegnativo. E’ dedicato al fiore del Rododendro, che fiorisce solo in alta quota sulle Alpi dove l’aria è pura e cristallina, dal delicato profumo e dal colore “rosa” come il vino nel bicchiere
L’etichetta, è l’originale interpretazione grafica del Rododendro, vista e disegnata da Tommaso Prugnola di Avio.

In bocca: è il vino spumante per pasteggiare “bene”

___________________________________________________________________________
2014-05-19

Gli Amici del Bikers Club di Avio in cantina - 25 maggio 2014

Organizza il Bikers Club di Avio il fine settimana 24/25 maggio prossimo, dedicato agli Amanti della moto sportiva.
Sabato pomeriggio, sereno (!): ritrovo al parco Sanbernardino di Sabbionara  la partenza per  “Aperigiro” a Fosse in lessinia... alle 18, ad Avio Evento New Athletic Team (the best of the ring) la serata si movimenta al Parco con panini farciti, pasta di maiale grigliata, carne salà, wurstel caldi, patatine fritte e musica libera con DJ Set di DJF...
Domenica: il colorito gruppo dei centauri, sempre a caccia di nuove emozioni, alle dieci circa sarà ospite della nostra cantina per un “rinfresco” con brindisi dei giovani vini bianchi 2013.
Alle 11,30 a Sabbionara  segue la tradizionale Benedizione del motociclista. Il mitico pranzo presso il parco sarà animato dalla proiezione alle 14,10 su maxischermo della Gara 2SBK Donington...
A seguire ci saranno pure alcune premiazioni  (da gran premio?)
Per info:  Bikers Club Avio via Venezia 75  Avio  TN
Tel: 346 5938346     oppure 347 3150422
www.bikersclubavio.com     info@bikersclubavio.com

___________________________________________________________________________
2014-05-09

18 maggio a Dolcè

Storia e sapori in Terradeiforti è la manifestazione che, come tradizione in maggio, si svolge a Dolcè nella Valdadige Veronese.  Anche quest’anno, è molto ricco e variegato il programma della Festa. Ce n'è per tutti: sport, cultura, storia, tradizioni, divertimento, cucina e cantina....
Sabato e domenica 18 maggio Dolcè è in fermento con tutte le associazioni al lavoro per illuminare i ricordi della storia, rispolverare le tradizioni locali e far conoscere  i “gioielli” delle cucine e delle cantine della Valdadige.
Si salpa, con il Canoa Club, sabato in gommone alla scoperta della natura selvaggia sull’Adige. e con l’apertura della “corti gastronomiche” dove far imperdonabili peccati di gola,  gara di pesca riservata ai ragazzi e diversamente abili,  mostre di pittura, di sculture in pietra e in legno, l’angolo delle poesie contadine, la mostra intrigante , dei “Gusci di pietra” dell’architetto Comerlati presso l’ex Albergo all’Ancora.  Gara di “Tiro della sfoglia” presso il Palazzo del Capitano, e nella cantina profonda (domenica alle 18) degustazione di “Foja tonda” di Armani, Enantio della Prebenda e, in anteprima, il “Rosa delle Alpi” di MASO ROVERI l'unica interpretazione di Enantio “allegro” ... è una proposta da non perdere...
In piazza Centurioni: la prima edizione del Palio delle frazioni, premiazioni su tappeto musicale con “fiori” della Banda di Dolcè, della Banda sociale di Cavalese, di Barbara & C. e di Daniele Ronda... fino a tardi.
Arrivederci, quindi, vi aspettiamo tutti a Dolcè.!

___________________________________________________________________________
2014-03-10

Vinitaly 2014

Il nostro Piam Ros IGP Vigneti delle Dolomiti 2011 premiato con medaglia d’oro e Scelto dal Consumatore al 9° Concorso Internazionale enologico “Emozioni dal mondo: Merlot e Cabernet insieme” è a Vinitaly 2014.
Ospite nello stand dell’Associazione Vignaioli Bergamaschi e del Consorzio tutela vini Valcaleppio nel grande padiglione della Regione Lombardia al piano superiore  di Palaexpo B8/C8 è proposto in assaggio da uno staff di Sommeliers internazionali che guidano il Visitatore a caccia di emozioni nella degustazione.

Piam Ros è dedicato alla montagna dalla quale nasce il Sole a Maso Roveri: un momento magico; ogni mattina l’orizzonte si accende... e, con un gioco di luce, il profilo della montagna si disegna nel vigneto firmando l’origine di questo vino... come evidenziato nell’originale etichetta.
E’ il classico “bordolese” caratterizzato e nobilitato con Enantio.
Nato dal matrimonio d’amore di grandi vigne: l’autoctono Enantio che da sempre è coltivato qui ai piedi del Monte Baldo, e gli internazionali per eccellenza: Cabernet sauvignon e Merlot.
Le vigne sono coltivate in collina nel vigneto attorno al Maso. Qui il terreno è di origine alluvionale: terrazzamenti con argilla rossa e tanto ciottolame di diversa provenienza depositato dalle alluvioni che hanno seguito l’ultimo periodo glaciale: si trovano sassi di dolomite, porfido, granito, basalto, e calcari vari ...terreno ideale per una viticoltura di qualità.
Enantio è allevato a vecchia pergola Trentina, mentre la spalliera è riservata al Merlot e al Cabernet Sauvignon: sistema che assicura ad ogni vigna il giusto spazio e tanta tanta ventilazione. In Vallagarina si ha l’influenza calda e ventilata del clima Mediterraneo, e l’apporto fresco-asciutto del clima Continentale-alpino con elevata escursione termica in autunno che ne esalta le caratteristiche aromatiche dei vini.
Vinificato secondo il metodo tradizionale in acciaio inox, è maturato in rovere pregiato. Qui, ha “sognato” per 12 mesi e dopo altri 6 di affinamento in bottiglia è pronto per affrontare i palati più esigenti.
Piam Ros ha un colore rosso rubino intenso, al naso offre frutti rossi, more, prugna, alloro, spezie. In bocca è rotondo ed evoluto, di buona polpa, con finale persistente ed elegante.
Da abbinare a piatti saporiti di carne, o a formaggi di montagna.

Bronzo al 31° Concorso Nazionale vini a Pesaro il 22 giugno 2013. Targa d'argento all'Etichetta artistica.
Medaglia d'oro al Concorso internazionale “Emozioni dal mondo” a Bergamo il 19 ottobre 2013 e... unico Italiano scelto dalla giuria dei Consumatori.

___________________________________________________________________________
2014-03-03

E’ in arrivo la primavera...

Si. E’ in arrivo la primavera con il suo carico di nuova energia, di colori, di allegria...!  Anche in cantina si aspetta la nuova stagione con nuovo entusiasmo e fantasia, e... con nuove etichette.
Dopo circa 10 anni un  “restyling” della grafica delle nostre etichette ci voleva. La fantasia di Flavio, con la collaborazione di “Silvia” dello studio grafico di Grafiche Valpolicella, ha definito il progetto delle nuove etichette della linea “varietale” dei nostri vini.
Chardonnay, Pinot grigio, Moscato, Schiava, Lagrein e Cabernet Sauvignon sono orgogliosi di presentarsi con la nuova veste grafica dai colori giovani e sgargianti, con trasparenze dorate e marchio in rilievo...
I contenuti, poi, di sicuro non tradiscono le aspettative dei nostri affezionati clienti sempre a caccia di novità.
I bianchi del 2013: profumati, sapidi e fruttati...   I rossi Lagrein e Cabernet Sauvignon 2012 si presentano corposi e strutturati con gradevole persistenza ed eleganza... indimenticabili.!
PS: “gatta ci cova” (!) è in arrivo una sorpresa con nuova etichetta, ne riparleremo a maggio. Stop: altrimenti...

___________________________________________________________________________
2013-10-31

MEDAGLIA D'ORO AL PIAM ROS

Ancora un premio, anzi: due, al nostro gioiello rosso. Piam Ros ha conquistato la medaglia d’oro al mitico Concorso Internazionale “Emozioni dal Mondo Cabernet e Merlot insieme” organizzato a Bergamo dall’Associazione Vignaioli Bergamaschi dal 17 al 19 ottobre 2013.
Oltre alla severa valutazione della Giuria Tecnica che l’ha “dorato” Piam Ros è stato scelto e segnalato (unico vino Italiano) dalla Commissione rappresentante dei Consumatori.
PIAM ROS Vigneti delle Dolomiti I.G.P. 2011
 Piam Ros è dedicato alla montagna dalla quale nasce il Sole a Maso Roveri: un momento magico; ogni mattina l’orizzonte si accende... e, con un gioco di luce, il profilo della montagna si disegna nel vigneto firmando l’origine di questo vino... come evidenziato nell’originale etichetta. E’ il classico “bordolese” caratterizzato e nobilitato con Enantio. Nato dal matrimonio d’amore di grandi vigne: l’autoctono Enantio che da sempre è coltivato qui ai piedi del Monte Baldo, e gli internazionali per eccellenza: Cabernet sauvignon e Merlot. Le vigne sono coltivate in collina nel vigneto attorno al Maso. Qui il terreno è di origine alluvionale: terrazzamenti con argilla rossa e tanto ciottolame di diversa provenienza depositato dalle alluvioni che hanno seguito l’ultimo periodo glaciale: si trovano sassi di dolomite, porfido, granito, basalto, e calcari vari ...terreno ideale per una viticoltura di qualità. Enantio è allevato a vecchia pergola Trentina, mentre la spalliera è riservata al Merlot e al Cabernet Sauvignon: sistema che assicura ad ogni vigna il giusto spazio e tanta tanta ventilazione. In Vallagarina si ha l’influenza calda e ventilata del clima Mediterraneo, e l’apporto fresco-asciutto del clima Continentale-alpino con elevata escursione termica in autunno che ne esalta le caratteristiche aromatiche dei vini. Vinificato secondo il metodo tradizionale in acciaio inox, è maturato in rovere pregiato. Qui, ha “sognato” per 12 mesi e dopo altri 6 di affinamento in bottiglia e pronto per affrontare i palati più esigenti. Piam Ros ha un colore rosso rubino intenso, al naso offre frutti rossi, more, prugna, alloro, spezie. In bocca è rotondo ed evoluto, di buona polpa, con finale persistente ed elegante. Da abbinare a piatti saporiti di carne, o a formaggi di montagna.
Bronzo al 31° Concorso Nazionale vini a Pesaro il 22 giugno 2013. Targa d'argento all'Etichetta artistica.
Medaglia d'oro al 9° Concorso internazionale “Emozioni dal mondo: Cabernet e Merlot insieme” a Bergamo il 19 ottobre 2013 e... unico vino Italiano scelto e segnalato dalla giuria dei Consumatori.

___________________________________________________________________________
2013-09-03

IL NOSTRO PREERI SBARCA A TORRI DEL BENACO

Il Consorzio dei Produttori di Vini del Trentino in collaborazione con il Comune di Torri del Benaco e la Proloco del magico Villaggio Gardesano lanciano la prima edizione di FRITTITALY. E' il matrimonio d'amore dei mitici vini bianchi del Trentino con la frittura di pesce del lago di Garda. Location incantevole è il molo con le intriganti stradine del centro storico. Ben 9 sono i Ristoranti coinvolti nella proposta di peccati di gola agli Ospiti a caccia di golose emozioni.
Il nostro preèri IGP Vigneti delle Dolomiti 2012 sarà degustabile abbinato alla proposta culinaria a base di pesce in esclusiva in tre rinomati ristoranti
Ristorante GARDESANA in piazza Calderini 5 tel: 045 7225411
Trattoria AGLI OLIVI DA TINO in via Valmagra 7 tel: 045 7225483
Trattoria BELL'ARRIVO in piazza Domizio Calderini 10 tel: 054 6290256
Per chi non sa resistere alle tentazioni è un occasione da non perdere!! Solo l'ultimo fine settimana di agosto: venerdì 30, sabato 31 e domenica 1 settembre in orario serale dalle 18,30 alle 20,30.

Descrizione del preèri IGP Vigneti delle Dolomiti 2012
Ad Avio. In Trentino. All'alba della storia, i primi "Aviensi" trovarono accogliente riparo e sicuro rifugio nella "Busa dei Preèri". Una grandiosa caverna naturale, che a mezza montagna, dal monte Baldo guarda diritto a Maso Roveri. Un posto suggestivo ed intrigante, che cattura l'attenzione di chi transita nella valle dell'Adige, suggerendo alla fantasia storie e leggende curiose. Alla "Busa dei Preèri", questo sconosciuto angolo di Avio, Maso Roveri dedica l'etichetta del vino Preèri.
Perché Preèri ? Come i primi inquilini della "Busa dei Preèri", anche questo vino è nato "ai piedi del monte Baldo". A Maso Roveri, infatti, ogni giorno al tramonto, si ripete il naturale spettacolo dell'ombra del monte Baldo che, come da una meridiana s'allunga ad indicare dov'è coltivato il Preèri, disegnando nel vigneto l'originale orizzonte ed... il profilo superiore dell'etichetta.
Preèri, quindi, è un bianco secco, IGP Vigneti delle Dolomiti, da uve tradizionali, maturato in pregiati legni tostati. Dal profumo di fieno fiorito e miele di castagno... sa conquistare il palato più esigente a caccia di nuove emozioni. Da abbinare, fresco, a piatti saporiti, a base di pesce sia di mare che di torrente. Con le carni nobili di selvaggina piumata o con i sughi di lepre: è un'esperienza da non perdere.
Premiato con etichetta d'argento al 15° International Packaging Competition a Vinitaly 2010.
Premiato con "Bollino d'oro" al 30° Concorso Nazionale Vini a Pesaro il 23 giugno 2012.
"Diplomato" al 1° Concorso Internazionale Vini da Pesce il 24 giugno 2012 ad Ancona

___________________________________________________________________________
2013-06-17

Medaglia di bronzo

...al nostro Piam Ros 2011 IGP Vigneti delle Dolomiti conquistata al mitico 31° Concorso Nazionale Vini dei Colli Malatestiani il 22 giugno a Pesaro...

Piam Ros è dedicato alla montagna dalla quale nasce il Sole a Maso Roveri: un momento magico; ogni mattina l’orizzonte si accende... e, con un gioco di luce, il profilo della montagna si disegna nel vigneto firmando l’origine di questo vino... come evidenziato nell’originale etichetta.
E’ il classico “bordolese” caratterizzato e nobilitato con Enantio.
Nato dal matrimonio d’amore di grandi vigne: l’autoctono Enantio che da sempre è coltivato qui ai piedi del Monte Baldo, e gli internazionali per eccellenza: Cabernet sauvignon e Merlot.
Le vigne sono coltivate in collina nel vigneto attorno al Maso. Qui il terreno è di origine alluvionale: terrazzamenti con argilla rossa e tanto ciottolame di diversa provenienza depositato dalle alluvioni che hanno seguito l’ultimo periodo glaciale: si trovano sassi di dolomite, porfido, granito, basalto, e calcari vari ...terreno ideale per una viticoltura di qualità.
Enantio è allevato a vecchia pergola Trentina, mentre la spalliera è riservata al Merlot e al Cabernet Sauvignon: sistema che assicura ad ogni vigna il giusto spazio e tanta tanta ventilazione. In Vallagarina si ha l’influenza calda e ventilata del clima Mediterraneo, e l’apporto fresco-asciutto del clima Continentale-alpino con elevata escursione termica in autunno che ne esalta le caratteristiche aromatiche dei vini.
Vinificato secondo il metodo tradizionale in acciaio inox, è maturato in rovere pregiato. Qui, ha “sognato” per 12 mesi e dopo altri 6 di affinamento in bottiglia e pronto per affrontare i palati più esigenti.
Piam Ros ha un colore rosso rubino intenso, al naso offre frutti rossi, more, prugna, alloro, spezie. In bocca è rotondo ed evoluto, di buona polpa, con finale persistente ed elegante.
Da abbinare a piatti saporiti di carne, o a formaggi di montagna.

___________________________________________________________________________
2013-06-07

SABATO 22 GIUGNO A PALAZZO ROCCABRUNA

Nella suggestiva cornice del settecentesco Palazzo Roccabruna in Trento, sede della "Casa dei Sapori Trentini", ogni sabato alle 18 si fanno peccati di gola con la complicità dei Produttori delle specialità Trentine... vini, formaggi, frutta... nati in Trentino.
Per il prossimo sabato 22 giugno, la sorte ha chiamato Maso Roveri.
Tema dell'incontro: le etichette raccontano...
Il TonioDalVò presenterà le etichette parlanti dei tre vini di Maso Roveri: il bianco Preèri 2012, l'intrigante Piam Ros 2010, ed il mitico Enantio 2009...! Alla fine... segue punizione dei presenti con assaggio dei vini protagonisti.

___________________________________________________________________________
2013-05-23

A Dolcè con "Storia & Sapori"

Sabato 25 e domenica 26 maggio a Dolcè nella Terradeiforti Veronese si tiene la tradizionale Festa della storia e dei sapori della Valdadige.
Sono 11 le Associazioni di Dolcè che "lavorano" per lo svolgimento della manifestazione: Circolo NOI, Comitato San luigi, Caritas, Corpo Bandistico, Comitato Europa Amica, Gruppo Alpini, Scout CNGEI, Pro loco di Volargne, Protezione Civile e L'Associazione Culturale El Casteleto.
Ricco il programma: dalla discesa in gommone sull'Adige in piena (!), alla gara di pesca sportiva, mostra di pittura di Mario Maimeri e di decorazione ceramiche medoevali di Franco Zeni.... proposte enogastronomiche per peccati di gola nelle Corti e musiche e giochi nelle contrade e in Piazzagrande di Dolcè
Domenica 26 nella suggestiva cornice del "Palazzo del Capitano" due intriganti offerte: alle 17 si tira la sfoglia (!) ed alle 18 nella cantina profonda il TonioDalVò presenterà le "Etichette che raccontano"...segue punizione dei presenti con assaggio dei vini protagonisti: Preèri 2012, Piam Ros 2010, ed Enantio riserva 2009.

___________________________________________________________________________
2013-05-16

77° Mostra del vino Trentino

A Trento. Dal 23 al 27 maggio palazzo Roccabruna ospita la 77° Mostra dei vini del Trentino. Organizzata dal Consorzio dei Produttori con il supporto di Trentino sviluppo e della CCIAA di Trento
Maso Roveri è rappresentato da tre etichette: il Preèri 2012, il Piam Ros 2010 e dall' Enantio riserva 2009: premiato "Vino Confratello 2012".
Il servizio degustazione è guidato da sommeliers.
Giovedì 23, venerdì 24 e sabato 25 dalle 17 alle 22.
Domenica CHIUSO per "cantine aperte" (!)
Lunedì 27 dalle 9,30 alle 15 : giornata dedicata ai Ristoratori ed Enotecari
Il ricco programma della Mostra è condito da interessanti ed intriganti eventi collaterali. Non si può perdere l'occasione di assaggiare e confrontare il meglio del Vino Trentino..!

___________________________________________________________________________
2013-05-09

5 MAGGIO: IL "CASTELETO" CONQUISTA IL PIAM ROS

Domenica 5 maggio. Gli Amici del gruppo Culturale "El Casteleto", di buon'ora tutti a Messa a Dolcè, poi, zaino in spalla e... si va in Trentino per una "verde" avventura. Meta da raggiungere: il Piam Ros.
E' un pianoro panoramico, a circa 850 mslm, della Lessinia sulla Valdadige-Terradeiforti con vista spettacolare. Con le macchine si raggiunge malga agritur Riondera, lì si parcheggia, e si prende il sentiero a sinistra che mena nel bosco: è un "strada forestale" di recente costruzione, con traffico veicolare interdetto. E' quasi pianeggiante e facile: per tutti.
I primi 30 minuti passano veloci. Gli ultimi cento metri: il sentiero, su un tappeto di mughetti, si fa erto, stretto e tortuoso... ma ci regala una spettacolare vista panoramica su Avio e il suo territorio tutto ricamato a vigneto. Il monte Baldo lo si vede tutto, si fa baciare dal sole dalle pale del Lavac a Vignol. Più in là, la cresta alta è ancora coperta di neve.
La Busa dei Preèri, vista da qui, sembra ancor più grande.
Si sente l'autostrada: molto trafficata anche di domenica mattina. Il treno sfreccia veloce: sembra un serpente rincorso da un cane Doberman che vuole scappare alla sua presa... Il fiume, pieno e sporco dopo il temporale, si dimena silenzioso da destra a sinistra nella vallata in cerca della Chiusa.
Si fa tappa alla piazzola organizzata per l'atterraggio dell'elicottero dei vigili del fuoco in caso di emergenza. Si scopre anche un tavolo con panchine ben nascosto in un boschetto di allegre betulle. Panini freschi, bondola, formaggio, salame, vino... perfino la torta di mele della Paola... con "veleno per topi"... e poesie del Plinio: un momento "culturale" magico.!
Ancora "do" passi.? Si prende il sentiero che attraversa il Piam Ros: sono solo 500 passi piani piani.! Il "belvedere" che si raggiunge merita questa fatica anche dopo mangiato. Di qui si ammira la Valdadige in tutta la sua bellezza. Sotto sotto ci sta la piccola frazione di Masi d'Avio. Più avanti: Borghetto, Belluno, Rivalta... Ossenigo è nascosto dal "Montarion", c'è Peri e mezzo Dolcè, con Preabocco e Canale. Il forte di Rivoli sembra emergere dal Garda, che si intravvede più lontano nella foschia nebbiosa.
OOOOH!!!
Qui l'avventura diventa ancor più bella: alcune innocenti nuvolette sul Corno Aquilio si metto a lottare a Karatè e sentiamo lontano il rumore dei colpi.... la lotta diventa temporale.... (!)
Si arriva al parcheggio "giusto in tempo".
Il caffè caldo ad Ala al bar del passerotto.
Il ritorno soddisfatti e contenti.

___________________________________________________________________________
2012-11-06

SUL PODIO IL NOSTRO CABERNET 2010 A QUADERNI

Ormai è una tradizione.!  Ancora una volta il nostro Cabernet è premiato al mitico 12° Concorso Enologico organizzato dal “Morsiani” di Quaderni di Villafranca.  CABERNET Vigneti delle Dolomiti I.G.P. 2010.
Questo vino è ottenuto dall’uvaggio di Cabernet Franc e di Cabernet Sauvignon nella proporzione di 40/60. Le vigne del Franc sono in età da pensione, ma ancora in perfetta forma. Il Sauvignon, allevato a spalliera, ha circa vent’anni: sono “teen-ager” con tanta voglia di far carriera. Il vigneto è coltivato con passione direttamente dalla famiglia Anzelini sulla collina, a Vò Sinistro d’Avio. Terreno di origine alluvionale, ricco d’argilla rossa, con sassi di origine calcarea, dolomite, porfido, granito, pietra focaia,…. Il clima: tra il “continentale” ed il “mediterraneo” è sempre ventilato, garantisce la salubrità delle uve, e l’esposizione a sera consente di raggiungere gradazioni e struttura del vino importanti.  . Vendemmiato “a mano” in ottobre. L’ uva sana e matura viene diraspata e pigiata come da tradizione. La fermentazione avviene in recipienti d’acciaio inox a temperatura controllata e si protrae per circa due settimane con rimontaggi per estrarre dalle bucce dell’uva tutto il colore, i sali minerali e i tannini. Il vino nuovo, dopo una prima decantazione, è avviato alla maturazione in “barriques” e in botte grande per circa 12 mesi. Dopo i severi controlli è messo in bottiglia.  Dopo almeno un anno di affinamento in bottiglia rende il meglio di se. Colore rubino brillante compatto. Al naso è elegante, possiede una purezza olfattiva dalla complessa espressione che comprende note di frutti neri su un fondo speziato e floreale, rifinito da cenni balsamici e minerali. L’ ingresso in bocca non è imponente, ma di finezza superiore, con un perfetto equilibrio delle componenti strutturali. Finale persistente concluso da un gradevole retrogusto di caffé. Da consumarsi alla temperatura di almeno 18 gradi, preferibilmente con abbinamento ad arrosti di carni rosse, cacciagione … con il cinghiale allo spiedo è un’emozione da non perdere...!

___________________________________________________________________________
2012-06-22

Preeri 2011 alla conquista dell'Adriatico

Giunto alla sua 30° edizione, il Concorso Nazionale Vini “Bollino dell’Enohobby”, organizzato dall’associazione Enohobby Club dei Colli Malatestiani di Gradara è autorizzato e patrocinato dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, viene indetto con la collaborazione della Camera di Commercio di Pesaro e Urbino, con il sostegno della Regione Marche, della Provincia di Pesaro e Urbino, del Comune di Pesaro, dell’Azienda Speciale Terre di Rossini e Raffaello e il patrocinio dell’Associazione Nazionale Città del Vino.
Lunedì 28 maggio si sono svolte le selezioni dei vini pervenuti; le commissioni esaminatrici sono state presiedute dall’enologo Alfredo Bonci e dalla Presidente dell’Enohobby Club sig.ra Marta Cartoceti.
Il nostro preèri 2011 IGT Vigneti delle Dolomiti s’è aggiudicato la “Distinzione” nella categoria dei vini bianchi secchi.
La premiazione dei vincitori del Concorso “Bollino dell’Enohobby” avverrà unitamente ai premiati del Concorso “L’Orciolo d’Oro” nella serata di sabato 23 giugno 2012 nella terrazza panoramica del Cruiser Congress Hotel a Pesaro in viale Trieste 281.
Ad Ancona, poi, Preèri 2011 Vigneti delle Dolomiti è stato “Diplomato” al 1° Concorso Internazionale dei Vini da Pesce. Organizzato dall’ Istituto Marchigiano di Tutela Vini in collaborazione con la Camera di Commercio di Ancona, l’ Associazione Pescatori dell’Adriatico e l’Assoenologi Marchigiani
La premiazione il 24 giugno presso il Fortino Napoleonico nell’incantevole Baia di Portonovo...
Per un assaggio di verifica... Maso Roveri vi aspetta in cantina.
Allegati:
Scheda Preèri 2011

___________________________________________________________________________
2012-05-21

Le belle notizie di primavera

La mostra dei vini di Trento, dal 18 al 21 maggio, nella magica cornice del Castello del Buonconsiglio è patita con il piede giusto. Oltre agli scontati discorsi diplomatici d'occasione, quest'anno è stata la Confraternita della vite e del Vino del Trentino ad essere protagonista di una nuova iniziativa per illuminare i vini “nati” in Trentino: gli autoctoni.
Sono cinque i vini che per tutto il 2012 si possono essere orgogliosi di rappresentare il Trentino con il titolo araldico di “VINO CONFRATELLO”
Il nostro ENANTIO DOC TERRADEIFORTI RISERVA 2009 è tra gli eletti.
Nato dalla vendemmia 2009, stagionato in legno pregiato, messo in bottiglia in primavera, si darà alla “vita pubblica” nel prossimo autunno con una nuova intrigante etichetta... da scoprire

___________________________________________________________________________
2012-04-23

Gli Amici del Bikers Club di Avio in cantina

Organizza il Bikers Club di Avio il fine settimana 28/29 aprile prossimo, dedicato agli Amanti della moto sportiva.
Sabato pomeriggio, sereno (!): ritrovo al parco Sanbernardino di Sabbionara per la partenza esplorativa della primavera in Lessinia... la serata si movimenta al Parco con panini farciti, pasta di maiale grigliata, carne salà, wurstel caldi, patatine fritte e musica libera con DJ Set di RadioGamma...
Domenica: il colorito gruppo dei centauri, sempre a caccia di nuove emozioni, alle dieci circa sarà ospite della nostra cantina per un “rinfresco” con brindisi dei giovani vini bianchi 2011.
Alle 11,30 a Sabbionara  segue la tradizionale Benedizione del motociclista. Il mitico pranzo presso il parco sarà animato dalla proiezione su maxischermo da Jerez del Granpremio di Spagna...
A seguire ci saranno pure alcune premiazioni  (da gran premio?)
Per info:  Bikers Club Avio via Venezia 75  Avio  TN
Tel: 346 5938346     oppure 347 3150422
www.bikersclubavio.com    info@bikersclubavio.com

___________________________________________________________________________
2012-03-14

Sono arrivati!

Si. Sono arrivati, con tanta voglia d’avventura, i giovani gagliardi 2011.
La stagione 2011, con il clima “africano” di settembre ci ha dato una vendemmia molto anticipata nel tempo, ma con le caratteristiche da “grande annata” anche per i bianchi. In cantina s’è investito la passione e tutte le esperienze per valorizzare al meglio quanto la natura ha fatto nel vigneto.
Da fine febbraio sono disponibili in bottiglia il Pinot Grigio, lo Chardonnay, il Moscato giallo, la Schiava ed il mitico Preèri...
Per un intrigante assaggio o per un conveniente acquisto, Maso Roveri è “sempre aperto”.

___________________________________________________________________________
2011-10-26

È TORNATO ARNOLD

Ha rispettato la promessa il signor Arnold Van Dam: dall’Olanda è tornato ad Avio, nostro Ospite gradito.
L’anno scorso aveva trovato e “rubato” la famosa bottiglia del vino Preèri che con il gruppo culturale “El Casteleto” di Dolcè abbiamo lasciato in fondo alla Busa dei Preèri il 16 maggio 2010 in occasione di quella indimenticabile escursione all’ombra del monte Baldo.  Accompagnato dalla gentile signora, il nostro amico Olandese (fotografo d’arte) ha visitato i nostri vigneti, la cantina, ha fotografato le vigne antiche di Enantio ai Prati Cerni... ma soprattutto ha gustato il Preèri. Entusiasta dell’avventura, ha promesso che tornerà, per scoprire altre “perle” nascoste di Avio.

___________________________________________________________________________
2011-06-08

PREMIATO IL NOSTRO GEROM A PESARO

Ancora un premio. “GEROM Vigneti delle Dolomiti IGT 2009” è stato protagonista al severo 29° Concorso Nazionale Vini organizzato dall’Enohobby Club dei colli Malatestiani di Gradara a Pesaro. La premiazione avrà luogo alle 21 di sabato 25 giugno a Pesaro, sulla Terrazza panoramica del prestigioso Congress Cruiser Hotel di viale Trieste, con la consegna della mitica Pergamena e dei “bollini” che andranno a contraddistinguere ed impreziosire ogni bottiglia della partita del Gerom premiato.

GEROM Vigneti delle Dolomiti IGT 2009

Scheda tecnica
E’ il nostro vino di fantasia, nato dal matrimonio d’amore di due grandi vigne: l’autoctono Enantio che da sempre è coltivato qui all’ombra del Monte Baldo, e un’internazionale per eccellenza: il Cabernet.  Le vigne di Enantio sono coltivate su un appezzamento di circa 6000 metriquadri in località “Prati Cerni” vicino all’Adige: terreno fresco sabbioso...ma saporito.  Il sesto d’impianto è quello “antico” a pergola larga doppia Trentina (6x1) ogni vigna copre circa 6mq producendo circa 5 Kg d’uva di ottima qualità.
Il Cabernet (Franc e Souvignon) ha le radici in collina nel vigneto GEROM vicino al Maso. Qui il terreno è di origine alluvionale con argilla rossa e tanto ciottolame di diversa provenienza depositato dalle alluvioni che hanno seguito l’ultimo  periodo glaciale: si trovano sassi di dolomite, porfido, granito, basalto, e calcari vari ...terreno ideale per una viticoltura di qualità. Qui le vigne sono a pergola semplice Trentina (3x1) ogni vigna dispone di 3 mq di suolo e tanta tanta ventilazione. In Vallagarina si ha l’influenza calda e ventilata del clima Mediterraneo e l’apporto fresco-asciutto del clima Continentale-Alpino con elevata escursione termica in autunno che ne esalta le caratteristiche aromatiche dei vini.
Vinificato secondo il metodo tradizionale in acciaio inox, è maturato in rovere pregiato: in botte grande l’Enantio, ed in barriques usati il Cabernet. Qui, per ben 12 mesi ha sognato una lunga vita avventurosa, di diventare famoso e ricercato.... Messo in bottiglia a primavera, vi riposa in affinamento per ancora almeno 6 mesi prima di incontrare “da grande” il gusto dell’esperto intenditore.
Gerom ha un colore rosso rubino intenso, al naso offre frutti rossi, more, prugna, alloro, spezie e caffè. In bocca è rotondo ed evoluto, di buona polpa, con finale persistente ed elegante.
Da abbinare a piatti saporiti di carne, o a formaggi di montagna.

Dati analitici vendemmia 2009  
Alcool % vol.    12,96
Acidità totale    5,45
pH    3,56
Estratto    28,50
Polifenoli totali    2078

___________________________________________________________________________
2011-05-06

IL NOSTRO GEROM PER "UMA CHACARA PARA TODOS"

A Ronchi di Ala, presso l’Handicamp il 27 maggio. Un attivo Gruppo di Associazioni “ONLUS” : Comunità Gruppo 78 di Volano (TN), S’Apre di Cassano D’Adda (MI), Caxixi, e Projeto Luar (Brasile), propongono una golosa “Cena di solidarietà” per raccogliere concreta “solidarietà” al fine di sostenere un ambizioso progetto in Brasile.
“Uma Chacara para todos” sarà illustrato nei particolari durante la serata...
Il 27 maggio ha inizio alle 19, presso la struttura dell’ Handicamp.ai Ronchi di Ala, la “Cena di gala” con menù a base di golosità Trentine, ma anche diversificate per vegetariani. (vedi allegato)
Per punire i peccati di gola delle portate di mezzo è servito il nostro GEROM 2009 con etichetta personalizzata. E’ il Bordolese nato all’ombra del monte Baldo, nobilitato dall’ Enantio.
L’allegria sarà alimentata dal Gruppo della “Compagnia Luar de Danca” che presenterà un intrigante balletto Brasiliano “Amanheceres”...(in italiano: “Albe”) da non perdere (!)
Eventuali... (bottiglie di Gerom!) “vergini” saranno, alla fine, messe all’asta.
Costo della indimenticabile serata: solo 25 euro(!!)
Per informazioni e prenotazioni contattare
Michele Boglioni 329/7760824
E-mail- comunitagruppo78@gmail.com
Saranno accettate le prenotazioni fino al completamento dei posti disponibili.

Allegato: Programma completo.

___________________________________________________________________________
2011-04-05

DA QUADERNI DI VILLAFRANCA ALLA BUSA DEI PREÈRI

Per domenica 29 maggio si prenota una bella giornata di sole.
E’ programmata una intrigante visita alla “Busa dei Preèri” con gli Amici del Gruppo Culturale “Degustatori Morsiani”: dinamica Associazione culturale con sede a Quaderni di Villafranca Veronese.
L’appuntamento è alle nove circa, al parcheggio del piazzale della Pieve di Avio, da dove parte l’avventura... a caccia di emozioni.
Si raccomanda: scarpe comode, zainetto leggero, fotocamera con memoria disponibile, panino ben farcito, bibita fresca... e tanta allegria nei polmoni.
Si cammina per circa 2 km su comoda strada bianca “forestale”, incontrando sulla destra il sentiero nel bosco N° 649 che mena direttamente nella grandiosa caverna... su, su... “fim su ‘nzìma”.
La fatica della salita è ampiamente appagata dall’emozione che vi avvolge nel momento magico del varcare la soglia della Casa dei primi Uomini che abitarono lì all’alba della storia... wowooo..!!  stupore... foto di gruppo...
E’ ancora funzionante un “videocitofono” del 1300 (!!)... perfino i sassi ti raccontano suggestive storie di vite leggendarie lì vissute.
Alla fantasia non si può mettere barriere: sarà indimenticabile.
Il programma, poi, continua concretamente: si scende in paese e si va a Maso Roveri per organizzare il recupero delle energie con panini.... ecc.... ecc.... degustazioni di “succhi di uve fermentate”.... (!)
Nel pomeriggio, per chi è ancora curioso, si segnala la possibilità di visitare il mitico Castello di Avio: attualmente è di proprietà del FAI. La "Casa delle guardie”, "la "Picadora" e la salita fino in cima alla torre (46m) per un momento magico.! (circa un'ora e mezza: costo entrata 5 euro).
Antonio è a disposizione per guidarvi... là, dove la storia si intreccia con la leggenda.
Speriamo nel "beltempo" (!) ma sarà sicuramente una bella giornata!

___________________________________________________________________________
2011-03-15

I BIANCHI 2010 IN BOTTIGLIA

Come a marzo si risveglia la natura con l’arrivo della primavera, con i fiori profumati, i colori sgargianti, l’aria leggera che ci rende allegri e di buon umore... così in cantina arrivano le primizie maturate dell’ultima vendemmia.
La prima settimana di marzo, come tradizione, abbiamo messo in bottiglia i nostri tre gioielli  bianchi: Chardonnay, Pinot grigio e Moscato giallo ed il rosato di Schiava della vendemmia 2010.
Vini giovani, profumati, floreali, fruttati ed intriganti...
Sono disponibili ed aspettiamo gli affezionati Amici del buonvino in cantina, per un assaggio od un conveniente acquisto: da noi il listino, quest’anno, non verrà aggiornato (!!)

___________________________________________________________________________
2011-01-27

DALL'OLANDA ALLA BUSA DEI PREÈRI E... RITORNO.

A maggio, il 16, dello scorso anno, il dinamico gruppo culturale “El Casteleto” di Dolcè s’è dato una giornata, dedicata alla storia, nel vicino Trentino.
A caccia di emozioni e di nuove esperienze, in trenta (!) sono saliti alla scoperta di quella grandiosa caverna che dal monte Baldo guarda la valle dell’Adige ad Avio: la Busa dei Preèri.
Un luogo abitato dall’alba della storia e, più recentemente, nell’alto medioevo, come dimostrato dagli studi, ricerche, ritrovamenti e scoperte fatte, il secolo scorso, dal Museo Civico di Rovereto.
Alla Busa dei Preèri, Maso Roveri ha dedicato l’etichetta di un vino: il Preèri.
Un capriccio bianco secco fermentato in legno... dal sapore di fieno fiorito e miele di castagno: da non perdere.!
Pane, salame e vino (Preèri) copiosa merce negli zaini del gruppo.
Sudore, stupore, foto ricordo, paninata e brindisi... tutto come previsto.
Una bottiglia del “Preèri” è avanzata intera. (!!)
Si decide di lanciarla nel futuro come premio al primo visitatore che verrà qui e la lasciamo in bella mostra su una naturale mensola in fondo alla Busa ad aspettare il suo icognito destino
Passano i giorni, i mesi.... il 12 dicembre a Maso Roveri arriva un’E-mail da Harderwijk (Olanda). Il signor Arnold Van Dam, famoso pittore e fotografo d’arte, accompagnato dalla signora, era ad Avio in vacanza,la prima settimana di settembre. Incuriosito da quel “Buco nero” sul monte Baldo, decide di dedicarci una mezza giornata d’avventura.
Due Kilometri di facile strada forestale e mezzora di erto sentiero, per saltare nella leggendaria e mitica storia, vissuta migliaia di anni fa dentro la Busa, dove perfino i sassi raccontano...
Una vista panoramica unica e...  la intrigante scoperta della bottiglia di vino che si chiama Preèri.  Miglior premio non potevano immaginarselo. Il prezioso “reperto” è finito nei Paesi Bassi, come documento “storico”... e ricordo di Avio.
Il signor Arnold, su invito di Maso Roveri, ha promesso di tornare da Avio per concludere, a lieto fine, questa favola in cantina, in occasione del prossimo “Winefestival” di Avio a settembre.

___________________________________________________________________________
2010-11-11

IL NOSTRO ENANTIO CONQUISTA LE STRADE DEL VINO VENETE

Le Strade del Vino di Soave, Valpolicella e Terradeiforti si sono alleate in un progetto comune denominato: "Tre strade per mille sapori" per meglio illuminare e promuovere i prodotti e l'ospitalità del proprio territorio.
Dal 12 novembre al 30 gennaio, lungo il percorso delle Strade del vino e dei prodotti tipici del Soave, della Valpolicella e della Terradeiforti, ma non solo, anche in centro a Verona e nell'entroterra Gardesano, su prenotazione, nei migliori ristoranti si potranno degustare i piatti della tradizione in abbinamento ai vini delle cantine associate alle tre "saporite" Strade.
La sorte ha abbinato Maso Roveri a cinque rinomati Ristoranti.
Il nostro Enantio Terradeiforti Doc Riserva 2006 premiato "Douja d'or 2009" ha sposato il "Brasato di manzo" proposto dal mitico Le Cantine dell'Arena di piazzetta Scale Rubiani 1, in centro storico a Verona. A San Bonifacio è la Trattoria Al Chiostro in piazza San Benedetto ad offrire il nostro premiato Enantio con una fantastica tagliata di manzo gratinata... un peccato di gola (!)
Su, a Marano di Valpolicella il Ristorante Ai Torcoli propone un raffinato cosciotto d'agnello al forno sposato con il nostro medagliato Enantio riserva 2006 ...da non perdere!
Anche a Legnago, si festeggia con la "Grangrigliata" all' Enantio presso l'Agriturismo "Tre Rondini" di via Belfiore 47: dove la cordiale ospitalità è sacra.
A Piovezzano di Pastrengo, tocca al prestigioso Ristorante Eva abbinare il nostro Enantio al Bollito misto ...da leccarsi i baffi!
"Tre strade con mille sapori" è anche lo slogan di richiamo, adottato, per proporre squisiti "Peccati di gola" ai nostri graditi Ospiti a caccia di nuove emozioni in Valpolicella, sulla Strada del Soave o all'ombra del monte Baldo nella Terradeiforti.

Info e programma completo su www.terradeiforti.it

___________________________________________________________________________
2010-10-26

LA VENDEMMIA 2010

Il 29 settembre abbiamo terminato la raccolta dei ultimi grappoli.  In anticipo sul programmato di quasi un mese. Non è mai successo di finire la vendemmia in settembre. E' vero, quindi,  che il clima del mondo sta cambiando.
La stagione 2010 è stata caratterizzata da un inverno "vero" con temperature anche rigide, poca neve: normale. Anche la primavera è stata "normale" con le classiche piogge di aprile, i temporali di maggio, il caldo giugno. L'estate: caldo, ventilato, asciutto, senza grandine, con tutti i presupposti per arrivare in vendemmia nelle condizioni migliori. Da fine agosto, però, ancora caldo e pioggia (poca ma continua).il meteo ci ha giocato contro. L'uva, in fase di maturazione, ha bisogno di clima caldo, asciutto e ventilato con sensibile escursione termica tra il giorno e la notte. Non è stato così.
L'autunno 2010 è da dimenticare.
I vini bianchi li abbiamo raccolti presto: fregando il meteo. Sono "buoni"... ne avremo conferma a febbraio: quando, da grandi, li metteremo in bottiglia.
Alcuni vini rossi: il Lagrein, il Cabernet, ed il Gerom hanno la stoffa per maturare bene. Mentre il pinot nero e l' enantio non hanno resistito al  caldo-umido e si sono arresi. Queste due etichette del 2010, quindi, non saranno prodotte. Ce ne accorgeremo della loro mancanza alla fine del 2012.
Messaggio agli Interessati del Pinot nero e dell'Enantio... assicuratevi le annate ancora disponibili.

___________________________________________________________________________
2010-09-16

IL 12° RADUNO NAZIONALE FIAT 500 A MASO ROVERI

Organizza il Club Fiat 500 "Cincent Trentino" di Avio il 12esimo Raduno delle mitiche originali 500. Sabato 25 e domenica 26 settembre saranno più di cento gli equipaggi, provenienti da tutta Italia, a scorazzare all'ombra del monte Baldo.  Sabato 25 settembre alle 13 partenza dal Bar Sport di Avio con destinazione Maso Roveri per il primo brindisi di benvenuto e visita ai vigneti ed alla cantina con... sorpresa.
Si riprende con la visita alla Cantina Sociale di Avio (!) e... ben carburati si sale sul monte Baldo (1315 mslm) per la serata con  cena tipica Trentina presso la Trattoria "Al Passo" di San Valentino.
Domenica: ritrovo alle otto nel grande piazzale di Calzedonia, ad Avio in via del Lavoro, per le iscrizioni ufficiali al "12° Raduno Fiat 500 tra laghi e monti". Sarà presente un fornito mercatino di ricambi originali 500. Presso lo spaccio di Calzedonia-Intimissimi è possibile, per l'occasione, rifornirsi di firmati ricambi personali...
Alle 10 precise, scortati dal "Bonatti", parte la carovana delle cento "cincent" alla scoperta della Vallagarina fino a Mori, continuando per Nago-Torbole, quindi, si costeggia quel magico tratto del Garda Trentino che mena a Riva. Attraversando, poi, il centro di Arco si prosegue per Castel Toblino: caratteristico castello, con ristorante, nel lago di Toblino. Pranzo in allegria con sorprese, premiazioni, elezione di Miss cincent Trentino... e arrivederci al prossimo fortunato 13°...!

___________________________________________________________________________
2010-06-15

DA PESARO... ANCORA PREMI A MASO ROVERI

Al 28° Concorso Nazionale vini dei Colli Malatestiani premiati con il mitico "Bollino d'oro" due nostri gioielli.
Si, ancora riconoscimenti, che vanno ad aggiungersi alla ricca collezione della nostra cantina. I premiati, in questa occasione, sono il "Pinot grigio Vigneti delle Dolomiti IGT 2009" ed il rosso "Enantio Terradeiforti DOC Riserva 2007" che hanno conquistato la distinzione con "Bollino d'oro".
La premiazione a Pesaro sulla terrazza panoramica del Congress Cruiser Hotel il 26 giugno.

Eccone le schede tecniche con una breve descrizione.

PINOT GRIGIO Vigneti delle Dolomiti IGT 2009

L'impianto del vigneto risale al 1980 su un terreno di circa 5000 metriquadri.  Le prime 2000 vigne di Pinot grigio in Comune di Avio.  C'è voluto qualche anno per domarne la troppa naturale vigoria ... ma il successo è stato assicurato.  Il vigneto del Pinot grigio sta sulla collina di Vò Sinistro in località "Spiazze". Il terreno d'origine alluvionale è ricco di argilla e di scheletro calcareo/dolomitico, l'esposizione a sera consente di raggiungere alte gradazioni e piena maturazione dei grappoli.
Sistema d'allevamento: la classica pergola semplice Trentina.
Densità d'impianto: circa 4000 vigne per ettaro.
Età media delle vigne:  circa trent' anni.
Vendemmia: "a mano" dalla seconda settimana di settembre 2009.
Vinificazione: l'uva è selezionata sana e matura, dopo la pressatura intera, il mosto fermenta in recipienti d'acciaio secondo il metodo tradizionale con il controllo della temperatura.  Il nuovo vino è lasciato sui suoi lieviti fino a febbraio per consentire la naturale evoluzione delle peculiari caratteristiche varietali.  A marzo, dopo gli scrupolosi controlli sensoriali ed analitici è messo in bottiglia.
Vino secco, sapido, e fruttato di buona struttura, dal caratteristico sentore di pera "Williams" stramatura, corposo e positivamente amarognolo che si presta a svariati abbinamenti: dalle minestre asciutte con salse sostenute, ai piatti a base di uova, carni bianche e pesce di mare minuto ...


Vendemmia 2009
Alcool % vol.    13,13
Acidità totale    5,30
pH    3,47
Estratto    22,50



ENANTIO TERRADEIFORTI D.O.C. Riserva 2007

SCHEDA TECNICA

Questo è il vino della Terradeiforti. E' figlio di un'antichissima vigna che si è ingentilita in questo tratto della Valle dell'Adige che va dal Castello di Avio in Trentino fino al Forte Wogelmuth di Rivoli Veronese.  Si presume che la vigna selvatica sia sopravissuta all'ultima glaciazione del Wurmiano, oltre 20000 anni fa, sulle pendici del Monte Baldo e che qui abbia trovato il clima ed il terreno ideale alla sua evoluzione. La coltivazione di questa a vite è antichissima ...e già nel primo secolo famoso il suo vino ... tanto che Plinio il vecchio lo descrisse "hoc est de vitis silvestris quod vocatur Oenanthium" ... di qui il suo nome: Enantio!  E' il vino autoctono della Terradeiforti che ne rappresenta e ne interpreta l'"Anima" nel modo più autentico.
Coltivato in collina a Maso Roveri da vecchie vigne allevate ancora a pergola doppia Trentina con una densità d'impianto di circa 3900 vigne per ettaro.  Si pratica un ragionato diradamento dei grappoli e si vendemmia in ottobre inoltrato per ottenere il "massimo" dalla natura.
Vinificazione: l'uva perfettamente sana e matura è pigiata dopo il diraspamento,  fermenta in recipienti d'acciaio inox con il controllo della temperatura e con frequenti rimontaggi per estrarre tutto il meglio dalle bucce (colore, polifenoli, sali minerali ...)  Il nuovo vino, dopo il primo travaso è maturato in "barriques" di rovere bianco tostato di diversa origine: francese, americana e balcanica. L'evoluzione si protrae per ben 18 mesi in legno ed altri 12 di affinamento in bottiglia.
E' un vino di rara potenza espressiva: il colore fitto fitto annuncia una corposità importante. L'impatto olfattivo è dapprima austero, poi si libera in uno spettro aromatico ampio e variegato, dalla frutta rossa matura: ciliegia, marasca, frutti di sottobosco e prugna matura, ... alle spezie: cannella, pepe, tabacco, cacao, mandorla amara, con una nota balsamica d'incenso, che poi torna in bocca ...
L'ingresso in bocca è caldo ed avvolgente in un concerto di sensazioni gradevoli ed intriganti, con un sorprendente equilibrio tra il rustico selvatico e l'elegante persistenza che affascina. Nel finale si esprime con un retrogusto evoluto ed originale che soddisfa ed appaga i più esigenti palati.
Da abbinare a piatti di arrosti di carne rossa, selvaggina, formaggi di montagna stagionati.  Anche da solo è ... un'emozione da non perdere !

Vendemmia 2007
Alcool % vol.                13,92
Acidità totale               5,20
pH                               3,45
Estratto                       31,0
Polifenoli totali            3120

___________________________________________________________________________
2010-06-09

IL NOSTRO PINOT NERO ALLA 11° MAGNARUSTEGA

Domenica 1 agosto 2010.
La magnifica Comunità di Folgaria, rinomata meta turistica sia estiva che invernale, il primo d'agosto vive una giornata indimenticabile. L'undicesima edizione della Magnarustega: la mitica camminata nel fresco sottobosco della valle del Rio Cavallo, si ripropone con peccati di gola irresistibili.
E' partito il "conto alla rovescia" della collaudata organizzazione curata dalla Pro Loco di Mezzomonte.
Si inizia a partire alle nove, dalla spianata del Santuario della Madonna delle Grazie in località Neghel a Costa di Folgaria. Scarpe da ginnastica, zainetto leggero, cappellino e... via per il sentiero in allegra compagnia. Il facile percorso, circa nove kilometri in discesa, è interrotto da magiche sorprese e da ben dieci punti di ristoro, pit-stop, con proposte di... magnàr e béver Trentìm.
La settima "stazione di rifornimento" è al "Pont del Rospack" : dove la musica cristallina del Rio Cavallo fa da tappeto sonoro al canto di mille cicale ubriache: un momento magico irrepetibile.  Prima della salita a Mezzomonte, è distribuito formaggio Vezzena felicemente sposato con Pinot nero 2007 di Maso Roveri. (non dirlo a nessuno: si può fare bis!)
Si termina al camposportivo Mezzomonte con uno "spettacolare" gelato.
Il pullman gratuito riporterà tutti al parcheggio di partenza.

Pr informazioni, iscrizioni:
Azienda Promozione Turistica degli Altipiani Folgaria, Lavarone, Luserna.
Telefono: 0464 724100
info@magnarustega.it
www.magnarustega.it

___________________________________________________________________________
2010-06-03

DA CANEGRATE IN BRIANZA ALLA BUSA DEI PREERI

Domenica 6 giugno sarà indimenticabile per gli Amici di Slow Food della condotta di Canegrate. Sono oltre cento gli Associati, amici ed estimatori del vino di Maso Roveri fin dal secolo scorso, "governati" dal signor Ferdinando. Dalla ridente cittadina in Brianza si parte presto, a caccia di emozioni nell'alta Terradeiforti: ad Avio in Trentino. Meta da raggiungere: la "Busa dei Preèri" quella grandiosa caverna che dal monte Baldo guarda diritto a Maso Roveri in Valdadige. Un'ora di passeggiata nel sottobosco
Abitata all'alba della storia, la Busa, è ricamata di mitiche leggende, suggerisce storie favolose, emozioni suggestive e sentimenti intriganti.
Perfino i sassi raccontano...
Il momento magico, poi, è punito con peccati di gola presso la Trattoria Castelbarco con menù "Trentino" felicemente sposato con il... "Preèri 2008" !
Preèri 2008 IGT Vigneti delle Dolomiti, premiata etichetta a Vinitaly 2010, è l'ultimo nato nella cantina di Maso Roveri: bianco secco fermentato in pregiati legni... vino da favola.

___________________________________________________________________________
2010-04-19

EL CASTELETO ALLA BUSA DEI PREÈRI

Per domenica 16 maggio si prenota una bella giornata di sole.  E' programmata la visita culturale alla "Busa dei Preèri" con gli Amici di "El Casteleto", dinamica Associazione culturale della Valdadige Veronese con sede a Dolcè in Terradeiforti. L'appuntamento è alle dieci al parcheggio del piazzale della Pieve di Avio, da dove si parte a piedi per l'avventura.
Si raccomanda: scarpe comode, zainetto leggero, fotocamera con memoria disponibile, panino ben farcito, bibita fresca... e tanta aria nei polmoni.
Si cammina per circa 1 km su comoda strada bianca "forestale", incontrando sulla destra il sentiero nel bosco N° 649 che mena direttamente nella grandiosa caverna... su, su... fim su 'nzìma.
La fatica della salita sarà ampiamente appagata dall'emozione che ti avvolge nel momento magico del varcare la soglia della Casa dei primi Aviensi che abitavano lì all'alba della storia... wowooo..!!
Perfino i sassi ti racconteranno suggestive storie di vite leggendarie lì vissute.
Alla fantasia non si può mettere barriere: sarà indimenticabile.
Info: 347 1034992

___________________________________________________________________________
2010-04-01

Ancora un premio: l'etichetta d'ARGENTO

Il 16 marzo 2010 si sono svolte a Verona, nell'ambito delle manifestazioni collaterali al 44° Vinitaly, le selezioni delle confezioni partecipanti al 15° Concorso Internazionale di Packaging. La competizione è stata organizzata dall'Ente Autonomo Fiere di Verona con lo scopo di evidenziare il miglior abbigliaggio dei vini premiando e stimolando lo sforzo delle Aziende vitivinicole al continuo miglioramento della propria immagine.
Nella categoria dedicata ai vini bianchi su 203 etichette in competizione il nostro Preèri IGT Vigneti delle Dolomiti 2008 ha conquistato il podio con l' etichetta d'ARGENTO.
All'ombra del monte Baldo... non solo vino, ma anche idee originali e, con grande soddisfazione, premiate.
La cerimonia della premiazione si svolge presso la Sala Vivaldi al Centrocongrassi Palaexpo (Fiera Verona) giovedì 8 aprile alle 15,30


PS: per un assaggio del Preèri... vi aspettiamo, ospiti graditi, in cantina

___________________________________________________________________________
2010-03-16

MASO ROVERI A "MISSIONE IN POLSA 2010"

L'Istituto di Istruzione Superiore Don L.Milani-F.Depero di Rovereto organizza un'esperienza professionalizzante di gestione alberghiera che vedrà coinvolte le classi quinte dell'indirizzo turistico nel mese di marzo alla Polsa di Brentonico. L'originalità di questa iniziativa è costituita dal fatto che sono gli stessi studenti, organizzati in Cooperativa scolastica "MIP2010" a progettare e realizzare un pacchetto turistico da offrire agli studenti di altri Istituti Superiori italiani (ed anche stranieri) prendendo in gestione un albergo (Hotel "La Betulla" a Polsa di Brentonico) e gestendone tutti i servizi: dall'accoglienza all'animazione, dal ricettivo alle visite culturali, dall'amministrazione alla ristorazione...
Con convinzione, la nostra cantina aderisce al gruppo degli sponsors offrendo due vini da proporre abbinati ai peccati di gola che gli studenti offriranno ai fortunati Ospiti che dal 14 al 31 marzo soggiorneranno all' Hotel Betulla. Il "bianco secco" proposto è il Preèri IGT Vigneti delle Dolomiti 2008: fermentato e maturato in rovere bianco tostato, dal profumo di fieno e miele. Un'emozione da non perdere è l' Enantio Terradeiforti DOC riserva 2006 premiato con medaglia "Douja d’or 2009" al Concorso Nazionale di Asti.

Per informazioni o prenotazioni: www.mipschool.eu/2010/winter
E-mail: marketing@mipschool.eu
Oppure press@mipschool.eu

___________________________________________________________________________
2010-01-22

IL NOSTRO ENANTIO SULLE STRADE DEL VINO VENETE

Le Strade del Vino di Soave, Valpolicella e Terradeiforti si sono alleate in un progetto comune denominato: “Tre strade per mille sapori” per meglio illuminare e promuovere i prodotti e l’ospitalità del proprio territorio. Coinvolte nella singolare iniziativa le cantine ed i migliori ristoranti soci delle tre Strade dei sapori Veronesi. Dal “Primo dì de la merla” all’equinozio di primavera (29 gennaio al 21 marzo) per tutte le sere, su prenotazione nei Ristoranti associati, lungo il percorso delle Strade del vino e dei prodotto tipici di Soave, Valpolicella e Terradeiforti si possono degustare i piatti della tradizione in abbinamento con i vini delle cantine aderenti alla proposta. La sorte ha abbinato Maso Roveri a due rinomati Ristoranti sulla strada del Soave ed in Valpolicella. Il nostro Enantio Terradeiforti Doc Riserva 2006 premiato “Douja d’or 2009” ha sposato lo “Stracotto di manzo all’Amarone” nel menù proposto dal mitico Ristorante Enoteca Al Covolo di Sant’Ambrogio di Valpolicella in piazza Vittorio Emanuele 2 (tel:.045 7732350 chiuso il martedì) Sulla “Strada” del Soave, invece, è la prestigiosa Enoteca Ristorante Villa Ballarini in via F.Filzi 10 a Cellore di Illasi (tel:045 6520636 chiuso lunedì sera e martedì) ad abbinare il nostro premiato Enantio 2006 ad un piatto di “Costolette d’agnello cimbro lardellato con patatine al rosmarino”...da leccarsi i baffi.! “Tre strade con mille sapori” è anche lo slogan di richiamo, adottato, per proporre squisiti “Peccati di gola” ai nostri graditi Ospiti a caccia di nuove emozioni in Valpolicella, sulla Strada del Soave o all’ombra del monte Baldo nella Terradeiforti. Info e programma completo su www.terradeiforti.it

___________________________________________________________________________
2009-11-05

CABERNET 2007 PRIMO PREMIO AL "MORSIANI"

Si, davvero! Ancora un riconoscimento al nostro impegno nel perseguire sempre il meglio. Stavolta è stato il nostro Cabernet Trentino DOC 2007 a farsi onore in Veneto: a Quaderni di Villafranca, conquistando il primo premio al mitico "Morsiani".
La dinamica Associazione culturale di Quaderni organizza ogni anno in ottobre il Concorso selettivo dei migliori "Cabernets": l'originale idea, nata all'alba del terzo millennio è giunta quest'anno alla nona edizione. La prestigiosa manifestazione illumina il settore enologico, gratificando quei produttori che fanno il vino con, e per passione.

La scheda tecnica:
CABERNET 2007 TRENTINO D.O.C.

Questo vino è ottenuto dall'uvaggio di Cabernet Franc e di Cabernet Sauvignon nella proporzione di 40/60. Le vigne del Franc sono in età da pensione, ma in perfetta forma. Il Sauvignon ha circa vent'anni: sono "teen-ager" con tanta voglia di far carriera. Il vigneto è coltivato con passione direttamente dalla famiglia Anzelini sulla collina detta anche "dei Campi Sarni" a Vò Sinistro d'Avio. Terreno di origine alluvionale, ricco d'argilla rossa, con sassi di origine calcarea, dolomite, porfido, granito, pietra focaia,.... Il clima: tra il "continentale" ed il "mediterraneo" è sempre ventilato, garantisce la salubrità delle uve, e l'esposizione a sera consente di raggiungere gradazioni e struttura del vino importanti.
Sistema d'allevamento: la pergola semplice trentina.
Densità d'impianto: circa 3800 vigne ad ettaro.
Vendemmiato "a mano" in ottobre. L' uva sana e matura viene diraspata e pigiata come da tradizione. La fermentazione avviene in recipienti d'acciaio inox a temperatura controllata e si protrae per circa due settimane con rimontaggi per estrarre dalle bucce dell'uva tutto il colore, i sali minerali e i tannini. Il vino nuovo, dopo una prima decantazione, è avviato alla maturazione in "barriques" e in botte grande per circa 12 mesi. Dopo i severi controlli previsti dal disciplinare della DOC Trentino è messo in bottiglia. Se ne producono circa 4500 bottiglie da 0,75.
Dopo almeno un anno di affinamento in bottiglia rende il meglio di se. Colore rubino brillante compatto. Al naso è elegante, possiede una purezza olfattiva dalla complessa espressione che comprende note di frutti neri su un fondo speziato e floreale, rifinito da cenni balsamici e minerali. L' ingresso in bocca non è imponente, ma di finezza superiore, con un perfetto equilibrio delle componenti strutturali. Finale persistente concluso da un gradevole retrogusto di caffé. Da consumarsi alla temperatura di almeno 18 gradi, preferibilmente con abbinamento ad arrosti di carni rosse, cacciagione... con il cinghiale allo spiedo è un'emozione da non perdere..!
Anche da solo è ottimo vino da meditazione.

Vendemmia 2007
Alcool % vol.: 13,62
Acidità totale: 4,95
pH: 3,60
Estratto: 29,65
Polifenoli tot.: 2688

___________________________________________________________________________
2009-11-05

A PARLAR DI-VINO...

El Casteleto, l'Associazione culturale della Terradeiforti, organizza per venerdì 6 novembre prossimo presso il palazzo del Comune di Dolcé alle 20,30 un intrigante incontro con Antonio Anzelini per "Parlar di-vino". E' un suggestivo argomento, di stagione, per far "filò" tra Amici del buon bere, alla scoperta della genesi del vino: dalla terra al bicchiere.... seguirà, alla fine, un assaggio "di-vino".

___________________________________________________________________________
2009-10-26

E' NATO PREÈRI!!

Ad Avio, in Trentino. All’alba della storia, circa cinquemila anni fa, i primi “Aviensi” trovarono accogliente riparo e sicuro rifugio nella “Busa dei Preèri”. Una grandiosa caverna naturale, che a mezza montagna, dal monte Baldo guarda diritto a Maso Roveri. Un posto suggestivo ed intrigante, che cattura l’attenzione di chi transita nella valle dell’Adige, suggerendo alla fantasia storie e leggende curiose.

In quel tempo in “televisione” si discuteva di come avviare un grande cantiere alle foci del Nilo... che avrebbe impiegato un milione di operai... le ”agenzie turistiche” organizzavano gite sui monti del Similaun... e la crociera di Ulisse era ancora un sogno da fantascienza...

Alla “Busa dei Preèri”, questo sconosciuto angolo di Avio, Maso Roveri dedica l’etichetta dell’ultimo nato in cantina: PREÈRI ! Perché PREÈRI? Come i primi inquilini della “Busa dei Preèri”, anche questo vino è nato “all’ombra del monte Baldo”. Nel vigneto di Maso Roveri, infatti, ogni giorno, al tramonto, si ripete il naturale spettacolo dell’ombra del monte Baldo che s’allunga a disegnarne l’orizzonte e... il profilo superiore della nuova etichetta.
PREÈRI, quindi, è un bianco secco, nato con la vendemmia 2008, è un IGT Vigneti delle Dolomiti, fermentato e maturato in pregiati legni; dal profumo di fieno fiorito e miele di castagno... sa conquistare il palato più esigente a caccia di nuove emozioni.

Dal 31 ottobre 2009, PREÈRI si da alla “vita pubblica”, con partenza dall’Enoteca del Trentino presso Palazzo Roccabruna a Trento.

___________________________________________________________________________
2009-10-14

MASO ROVERI ALLA MARATONA DI CANOA

Anche la 6° Maratona Internazionale di Canoa che Terradeiforti Sport organizza domenica 18 ottobre sull’Adige, ha tra gli Sponsors Maso Roveri. Con gli Amici della “Strada del vino e dei sapori di Terradeiforti” Maso Roveri omaggia ad ogni atleta in competizione una bottiglia di vino... la troverà nello zainetto.
Il vino proposto da Maso Roveri è la “bandiera” della Terradeiforti: ENANTIO DOC TERRADEIFORTI 2006 RISERVA premiato con medaglia “Douja d’or” al 37° Concorso Nazionale vini DOC ad Asti il 12 settembre scorso.
Gli oltre mille atleti che partecipano alla gara, provenienti da tutto il mondo, si porteranno a casa l’emozione di una giornata indimenticabile dentro una bottiglia di Terradeiforti da condividere con Amici.

___________________________________________________________________________
2009-07-06

ENANTIO 2006 PREMIATO "Douja d'or 2009"

Si, non c'e' due senza tre, ancora un premio ai nostri vini. Uno di quelli che contano: il "Douja d'or 2009", conquistato in Piemonte, patria del Barolo, e di grandi vini rossi. Infatti, il 15 maggio scorso ad Ancona il nostro Pinot grigio 2008 s'e' "diplomato" come ideale abbinamento con il pesce dell'Adriatico. Poi il 27 giugno a Pesaro lo Chardonnay 2008 si guadagna il "Bollino d'oro" al 27° Concorso Nazionale Vini dei Colli Malatestiani. Adesso il nostro Enantio DOC Terradeiforti Riserva 2006 si fa onore alla rigorosa selezione del 37° Concorso Nazionale Vini DOC e DOCG "Premio Douja d'or 2009" dove e' premiato con l'ambito riconoscimento. La cerimonia della premiazione avverra' il 12 settembre prossimo ad Asti presso il Teatro Alfieri. Dall' 11 al 20 settembre si svolge ad Asti, nel palazzo del Collegio, il 43° Salone Enologico Nazionale "Douja d'or". Movimentata da eventi culturali, gastronomici ed artistici, la manifestazione ha come protagonista incontrastato il vino e le cantine dei vincitori del Concorso. Ogni bottiglia della partita di Enantio DOC Terradeiforti Riserva 2006 sara' contraddistinta ed impreziosita dal "Bollino" numerato della Douja d'or 2009. In cantina bassa, a Maso Roveri "dormono e sognano" 2658 bottiglie da litri 0,75 e 124 bottiglie "magnum" da litri 1,5 contraddistinte con il numero di lotto: A0109. Sono in attesa di... provocare emozioni.

Dalla scheda tecnica:
ENANTIO TERRADEIFORTI D.O.C. 2006

Questo e' il vino della Terradeiforti. E' figlio di un'antichissima vigna che si e' ingentilita in questo tratto della Valle dell'Adige che va dal Castello di Avio in Trentino fino al Forte Wolgemuth di Rivoli Veronese. Si presume che la vigna selvatica sia sopravissuta all'ultima glaciazione del Wurmiano, oltre 20000 anni fa, sulle pendici del Monte Baldo e che qui abbia trovato il clima ed il terreno ideale alla sua evoluzione. La coltivazione di questa a vite e' antichissima ...e gia' nel primo secolo famoso il suo vino ... tanto che Plinio il vecchio lo descrisse "hoc est de vitis silvestris quod vocatur Oenanthium" ... di qui il suo nome: Enantio! E' il vino autoctono della Terradeiforti che ne rappresenta e ne interpreta l'"Anima" nel modo piu' autentico. Coltivato in collina a Maso Roveri da vecchie vigne allevate ancora a pergola doppia Trentina con una densita' d'impianto di circa 3900 vigne per ettaro. Si pratica un ragionato diradamento dei grappoli e si vendemmia in ottobre inoltrato per ottenere il "massimo" dalla natura. Vinificazione: l'uva perfettamente sana e matura e' pigiata dopo il diraspamento, fermenta in recipienti d'acciaio inox con il controllo della temperatura e con frequenti rimontaggi per estrarre tutto il meglio dalle bucce (colore, polifenoli, sali minerali ...) Il nuovo vino, dopo il primo travaso e' maturato in "barriques" di rovere bianco tostato di diversa origine: francese, americana e balcanica. L'evoluzione si protrae per ben 18 mesi in legno ed altri 12 di affinamento in bottiglia. E' un vino di rara potenza espressiva: il colore fitto fitto annuncia una corposita' importante. L'impatto olfattivo e' dapprima austero, poi si libera in uno spettro aromatico ampio e variegato, dalla frutta rossa matura: ciliegia, marasca, frutti di sottobosco e prugna matura, ... alle spezie: cannella, pepe, tabacco, cacao, mandorla amara, con una nota balsamica d'incenso, che poi torna in bocca ... L'ingresso in bocca e' caldo ed avvolgente in un concerto di sensazioni gradevoli ed intriganti, con un sorprendente equilibrio tra il rustico selvatico e l'elegante persistenza che affascina. Nel finale si esprime con un retrogusto evoluto ed originale che soddisfa ed appaga i piu' esigenti palati. Da abbinare a piatti di arrosti di carne rossa, selvaggina, formaggi di montagna stagionati. Anche da solo e' ... un'emozione da non perdere ! Premiato "Douja d'or 2009" ad Asti il 12 settembre 2009.
Vendemmia 2006 messo in bottiglia in gennaio 2009
Alcool % vol. 13,98
Acidita' totale 4,95
pH 3,52
Estratto 31,3
Polifenoli totali 3324

___________________________________________________________________________
2009-06-15

DA PESARO... ANCORA UN PREMIO!

Al 27° Concorso Nazionale vini dei Colli Malatestiani premiato il nostro Chardonnay 2008. Si, ancora un riconoscimento va ad aggiungersi alla ricca collezione della nostra cantina. Il premiato, in questa occasione, è lo “Chardonnay Trentino DOC 2008” che s’è conquistato la distinzione con “Bollino d’oro”. La premiazione a Pesaro presso il Congress Cruiser Hotel il 27 giugno. Eccone la scheda tecnica con una breve descrizione. Le uve destinate alla produzione di questo vino provengono dai vigneti sulla collina dei “Campi Sarni” che circondano la cantina del Maso, terreno ricco di argilla e di scheletro, e dal vigneto situato in località “Prati Cerni” a circa 2 km dal centro aziendale che con terreno fresco sabbioso ne integra la complessità di questo vino. L’esposizione a sera consente di raggiungere un’ottimale maturazione ed eleganza di aromi nel vino. Sistema d’allevamento: la tradizionale pergola Trentina. Densità d’impianto: circa 4000 vigne per ettaro. Età media delle vigne: da 10 ad oltre i 30 anni. Vendemmia: a mano nella terza settimana di settembre 2008 Vinificazione: l’uva è vendemmiata a mano e selezionata sana e matura. Dopo la pressatura soffice con la pressa “ad aria” il mosto fermenta in recipienti d’acciaio secondo tradizione con il controllo della temperatura. Il nuovo vino è lasciato evolvere sul suo deposito di feccia fine costituita dai suoi lieviti fino a febbraio per raggiungere la naturale maturazione ed esaltare le caratteristiche varietali. In primavera è travasato e preparato per l’imbottigliamento. Dal gusto equilibrato, fruttato, con sentori di mela Golden di montagna va servito fresco. E’ il bianco tranquillo, secco, classico che sa soddisfare le attese dei più fantasiosi abbinamenti a piatti dai sapori delicati ed eleganti. Ottimo come aperitivo, ideale con antipasti magri, pesce di mare, o minestre sia in brodo sia asciutte.

___________________________________________________________________________
2009-05-25

PREMIATO IL NOSTRO PINOT GRIGIO

Alla 10° Selezione Nazionale vini da pesce il nostro Pinot grigio IGT Vigneti delle Dolomiti 2008 ha ottenuto il "Diploma di merito":... prestigioso riconoscimento al nostro classico bianco.
La selezione s'è svolta dal 13 al 15 maggio ad Ancona presso la Badia di san Pietro di Sirolo. La manifestazione è organizzata dall'Ente Regionale per le manifestazioni fieristiche di Ancona, con il patrocinio del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, della regione Marche e della Provincia di Ancona. La Commissione di valutazione dell'Associazione Enologi ed Enotecnici Italiani, ha valutato, in tre giorni, ben 524 campioni di vini in competizione, in rappresentanza di 254 "Case Vinicole" in rappresentanza di tutte le regioni d'Italia. Complessivamente si sono "diplomati" 304 vini con l'aggettivazione di "ottimo" in base al metodo di valutazione "Union Internationale des Oenologues".
Per un "assaggio di verifica" od un conveniente acquisto, la nostra cantina è sempre aperta.

___________________________________________________________________________
2009-05-20

ENANTIO MASO ROVERI INCONTRA L'AMARONE DELLA VALPOLICELLA

Ad Avio, nel suggestivo salone delle feste di Palazzo Bresavola giovedì 21 maggio prossimo alle 20,30 si incontreranno i grandi vini di Terradeiforti e Valpolicella. Protagonisti della serata i due gioielli dell'enologia di questi territori, tanto diversi, quanto vicini: da sempre amici.
Il nostro Enantio Terradeiforti DOC riserva 2005 medagliato "Douja d'or 2008" sarà in buona compagnia degli Enantio di Casa Letrari e della Viticoltori in Avio.
Gli altri tre Amarone rappresentanti la Valpolicella sono delle Cantine di Negrar, Recchia e Mizzon.
Alla serata interverranno il Presidente del Consorzio di Tutela Vini Terradeiforti, la Presidente della Strada del Vino Terradeiforti, il Presidente del Comitato Palio del Recioto, il Presidente del Consorzio Tutela vini Valpolicella, l'Assessore all'Agricoltura della Provincia di Verona, l'Assessore all'Agricoltura della Provincia Autonoma di Trento, la delegazione Onav di Trento...
La partecipazione e la degustazione dei vini sono libere. I posti sono limitati.
Confermare, in tempo utile, eventuale presenza al numero tel.393 9797013
Oppure al 393 9566266 info@terradeiforti.it

___________________________________________________________________________
2009-04-23

Il nostro Terradeiforti alla 73° Mostra dei vini del Trentino

La mostra dei Vini del Trentino rappresenta il tradizionale incontro fra produttori e consumatori: l'appuntamento più importante tra le manifestazioni enologiche in Trentino. Dal 15 al 18 maggio presso il Teatro sociale e presso Palazzo Roccabruna: sede dell'Enoteca del Trentino. E' prevista l'inaugurazione ufficiale alle 18 di venerdì 15 maggio in piazza Cesare Battisti. La rassegna è aperta al Pubblico dalle 17 alle 22 di venerdì 15, sabato, domenica e lunedì 18 maggio. Tale prestigioso appuntamento ci vede protagonisti con il nostro "gioiello" in degustazione: proponiamo l'autoctono Enantio DOC Terradeiforti Riserva 2005 "medagliato" al mitico premio piemontese "Douja d'or 2008", ed in anteprima, il giovane Enantio DOC Trerradeiforti Riserva 2006. Aspettiamo numerosi gli Amanti del buon vino a caccia di indimenticabili emozioni.

___________________________________________________________________________
2009-04-10

ONAV LOMBARDIA SCOPRE IL NOSTRO ENANTIO

Mercoledi 15 aprile ONAV Lombardia propone una degustazione monotematica di specializzazione riservata ai vitigni a bacca rossa del Trentino-Alto Adige. Nell’ambito di tale evento è proposto in assaggio il nostro Enantio 2005 DOC Terradeiforti “medagliato” al prestigioso 36° Concorso Nazionale dei vini DOC “Douja d’or 2008”.

La manifestazione si svolge a Crema in via Olivetti 17 presso la sede dell’ Accademia dei Sapori.

Altre informazioni: www.onav.it

Oppure: ONAV Lombardia 335 1318072

Guido Vezzoli 334 6782038

___________________________________________________________________________
2009-03-31

SIAMO A VINITALY 2009: DAL 2 AL 6 APRILE.

Come da tradizione, anche quest’anno il nostro Enantio Tarradeiforti DOC Riserva 2005 (quello medagliato al prestigioso “Douja d’or 2008”) è in mostra ed in degustazione nello stand istituzionale del Consorzio di tutela della DOC Terradeiforti. Nel grande padiglione del Trentino (N°3) il Terradeiforti ha lo stand C/5 : passar di lì è un occasione da non perdere.

___________________________________________________________________________
2009-03-27

PRIMAVERA IN CANTINA

La prima settimana di Primavera ha fiorito nella nostra cantina con l’imbottigliamento dei “giovani” del 2008. Dopo attenti controlli di qualità, e scrupolosi collaudi di esigenti palati, abbiamo messo in bottiglia i nostri mitici bianchi: Pinot bianco, Chardonnay, Pinot grigio e l’aromantico Moscato giallo secco. Anche il Dolomitico “rosato” di Schiava, fresco e fruttato, farà innamorare i piatti dai sapori gentili... per la gioia dei Golosi. Tali “gioielli” sono pronti in cantina, ed orgogliosi di illuminare le tavole imbandite per le Feste di Primavera. Per un assaggio, od un conveniente acquisto, la cantina è sempre aperta.

___________________________________________________________________________
2009-02-16

NOTIZIE DALLA CANTINA

Anche in febbraio c’è movimento in cantina. I vini bianchi dell’ultima vendemmia hanno “dormito” sui lieviti un sonno tranquillo per ben cinque mesi sognando di diventare grandi e “famosi”. Dopo il “letargo” invernale, a febbraio le giornate si allungano, e, in vista del risveglio primaverile, si procede ai controlli analitici da parte del laboratorio dell’ Istituto agrario di S.Michele all’Adige, in vista della filtrazione. Delicata, ma stretta la filtrazione brillantante. Profumi fruttati e floreali intensi si spandono in cantina, creando un’emozione incredibile nell’occasionale visitatore o cliente che in questo periodo viene a rifornirsi. Altri controlli sensoriali ed analitici fiscali, previsti dai disciplinari della DOC Trentino, precedono l’imbottigliamento a garanzia della qualità totale. In marzo si imbottigliano i “bianchi 2008”: Chardonnay, Pinot Grigio, Moscato giallo, Pinot bianco... anche lo “Schiava” rosato fresco e... “vinoso” è migliore giovane. Infatti questi “gioielli” brilleranno sulle tavole imbandite del pranzo di Pasqua. Un altro “bianco” è in gestazione nella cantina bassa, alcune piccole botti di legno pregiato, da settembre scorso, sono “incinte”... e, in estate (dopo i classici nove mesi) partoriranno un vino di rara finezza. Vi terremo informati dell’evento... invitandovi fin d’ora al battesimo. Pardon, all’assaggio !

___________________________________________________________________________
2008-12-22

AUGURI!

La famiglia Anzelini augura a tutti Buone Feste.
Il messaggio che il Natale ci porta sia la riscoperta quei Valori che ognuno, ogni giorno, cerca: Amore e Solidarietà. Brindando al 2009 auguriamo salute, sicurezza e... tanta fortuna!
Quindi: BUON NATALE E FELICE 2009!

___________________________________________________________________________
2008-11-26

MASO ROVERI ALLA CASA DEL VINO

Si presenta il nostro Enantio DOC Terradeiforti riserva 2005 premiato “Douja d’or 2008”
Domenica 30 novembre e lunedì 1 dicembre, da mezzogiorno alle 19.
Una speciale iniziativa, organizzata dal Consorzio di Tutela dei vini TERRADEIFORTI in collaborazione con la Casa del Vino della Vallagarina e l'AIS del Trentino, per degustare gli Enantio e Casetta di tutti gli associati, scoprendo i due vini simbolo della Terradeiforti, prodotti nel mondo solo in questo caratteristico territorio a cavallo tra Veneto e Trentino, all’ombra del monte Baldo.
Il nostro Enantio DOC Terradeiforti riserva 2005 ha ottenuto il prestigioso premio al 36° Concorso nazionale vini DOC ad Asti  “Douja d’or 2008” il 13 settembre scorso. Tale riconoscimento va ad aggiungersi alla “Gran menzione” per la vendemmia 2000 al Concorso vini di Vinitaly 2002.  Altro premio: il “Bollino d’oro” al 25° Concorso Nazionale vini di Gradara a Pesaro il 20 giugno 2007 alla vendemmia 2004.
Degustazioni libere e guidate, aperte sia agli operatori del settore sia agli enoturisti e gastronauti, sono il piatto forte della manifestazione.  Enantio e Casetta, abbinati con i prodotti tipici, nonché un menù a tema proposto dallo chef di Casa del Vino a pranzo ed a cena, a completamento di una giornata alla scoperta della Terradeiforti.
Il Consorzio di tutela della Terradeiforti conclude ad Isera un'annata promozionale ricca di soddisfazioni che ha visto  Enantio e Casetta protagonisti in alcune delle maggiori manifestazioni nazionali ed internazionali: da Vinitaly a Fieracavalli,  dal Congresso mondiale della vigna e del vino di Verona al Salone del Gusto di Torino, da Uva e Dintorni di Avio a Storia e Sapori di Dolcè, dall'austriaca Telfs fino agli appuntamenti di Roma ed in Repubblica Ceca in un binomio imprescindibile Sport-Natura con la preziosa collaborazione degli organizzatori della 5° Maratona di canoa  Adigemarathon Terradeiforti.
Ad Isera, oltre al nostro “gioiello” si potranno così degustare anche gli Enantio e Casetta dei nostri colleghi  Letrari, Bongiovanni, Viticoltori in Avio, Al Molino, Albino Armani, Cristini, Borghetti, Roeno, La Prebenda, Donatoni e Gasparini.

Da non scordare:
Casa del Vino della Vallagarina ad Isera domenica 30 novembre e lunedì 1 dicembre, orario: 12-19, degustazione vini autoctoni Terradeiforti; alle ore 17 degustazioni guidate in collaborazione con l'Ais di Trento.
La Casa del Vino si trova in piazza San Vincenzo, ad Isera.
Per informazioni: www.terradeiforti.it e www.casadelvino.info  Tel. 045 7270521 e 0464 486057

___________________________________________________________________________
2008-11-17

VINI D'AUTUNNO 2008

I nostri vini a VINI D’AUTUNNO 2008. E’ la 6° Rassegna enogastronomica di stagione “Piatti e vini della TERRADEIFORTI” che il rinomato Ristorante-Enoteca “Alla Corte” di Peri propone ai golosi più esigenti. Sette peccati di gola, per sette fine settimana:dal 31 ottobre al 14 dicembre non è la “Quaresima autunnale” ma un’ occasione da non perdere ! Protagonista la fantasia dei cuochi di casa Cristini con i migliori vini delle sette cantine della Terradeiforti: con noi, infatti, anche Armani, Donatoni, Avio, Cristini, Prebenda e Letrari. Menù di fantasia abbinati con fantasia a sette lavori rurali come l’ortolano. il casaro, il boscaiolo, il pescatore, il norcino, il cacciatore ed il contadino. E’ venerdì 21 e sabato 22 con Domenica 23 novembre che i vini di Maso Roveri saranno protagonisti con il “Menù del Pescatore”: Lucio in salsa con polenta, Risotto alla Tinca, Trota ripiena al forno con patatine e carote al vapore... ma ve l’immaginate con il nostro “Dolomitico” Chardonnay 2007 premiato come ideale “Vino da pesce” alla Selezione di Ancona 2008 e la “Gran menzione” al Concorso Nazionale di Pesaro ? Il classico Pinot grigio Trentino DOC 2007 non può mancare il confronto: è di moda ! Si chiude con Moscato giallo secco “aromantico”.per non dimenticare le emozioni. Il costo tutto compreso solo 25 euro ! Prenotazioni al 045 727 00 16 info@ristoranteallacorte.it

___________________________________________________________________________
2008-10-29

I NOSTRI VINI A VINI D'AUTUNNO 2008

E’ la 6° Rassegna enogastronomica di stagione “Piatti e vini della TERRADEIFORTI” che il rinomato Ristorante-Enoteca “Alla Corte” di Peri propone ai golosi più esigenti.
Sette peccati di gola, per sette fine settimana:dal 31 ottobre al 14 dicembre non è la “Quaresima autunnale” ma un’ occasione da non perdere!
Protagonista la fantasia dei cuochi di casa Cristini con i migliori vini delle sette cantine della Terradeiforti: con noi, infatti, anche Armani, Donatoni, Avio, Cristini, Prebenda e Letrari. Menù di fantasia abbinati con fantasia a sette lavori rurali come l’ortolano. il casaro, il boscaiolo, il pescatore, il norcino, il cacciatore ed il contadino.
E’ venerdì 21 e sabato 22 con Domenica 23 novembre che i vini di Maso Roveri saranno protagonisti con il “Menù del Pescatore”: Lucio in salsa con polenta, Risotto alla Tinca, Trota ripiena al forno con patatine e carote al vapore... ma ve l’immaginate con il nostro “Dolomitico” Chardonnay 2007 premiato come ideale “Vino da pesce” alla Selezione di Ancona 2008 e la “Gran menzione” al Concorso Nazionale di Pesaro ? Il classico Pinot grigio Trentino DOC 2007 non può mancare il confronto: è di moda ! Si chiude con Moscato giallo secco “aromantico”.per non dimenticare le emozioni.
Il costo tutto compreso solo 25 euro!
Prenotazioni al 045 727 00 16
info@ristoranteallacorte.it

___________________________________________________________________________
2008-10-02

IL FIUME ADIGE, I VIGNETI, LE DOLCI STRADE DELLA TERRADEIFORTI COSTITUISCONO UN AMBIENTE UNICO CHE STIAMO VALORIZZANDO CON GRANDE ATTENZIONE E PASSIONE

Appuntamento a domenica 12 ottobre per scoprire chi, al termine dei 22 chilometri del percorso, sarà l’erede del quartetto mantovano della Pennelli Cinghiale (Claudio Frigeri, Alessio Girelli, Denis Crivellaro, Walter Tommasi) che lo scorso anno vinse il trofeo Terradeiforti in 28 minuti e 57 secondi alla media di 46,61 km/h, precedendo il Bren Team Trento (Marco Ferrari. Marco Poier, Luca Cadrobbi, Edo Bonvecchio) in 29 minuti e 28 secondi ed il Pinzolo Fiavè (Gabriele Valentini, Daniele Bergamo, Paolo De Carli, Marco Paoli) in 30 minuti e 4 secondi. Quarto posto per i veronesi dell’Avesani Bike di Bussolengo (Adriano Lorenzi, Tiziano Benedetti, Paolo Strullato, Luca Zago) in 30 minuti e 4 secondi; settimo posto per il Team Grandis di Bussolengo (Carlo Pinaroli, Carlo Faccioli, Damiano Bertasi, Davide Mazzola) in 30 minuti e 38 secondi; ottavo posto per la Cicli Fontana di Domegliara (Stefano Fontana, Michele Fontana, Diego Venturi e Sebastiano Brezzarola) in 31 minuti e 5 secondi, che precedette il Gs Ambrosiana (Marco Zanoni, Marco Pellegrini, Alberto Accordini, Stefano Tommasi), in 31 minuti e 20 secondi e la Sant Luis di Bussolengo (Nicola Braggio, Marco Pozzani, Renato Spolettini, Stefano Turati) in 31 minuti e 31 secondi.

___________________________________________________________________________
2008-07-03

IL NOSTRO ENANTIO 2005 PREMIATO DOUJA D€OR 2008

Un altro premio al nostro Enantio!  Al 36° Concorso nazionale vini DOC e DOCG Premio “Douja D’or 2008” organizzato dalla Camera di Commercio IAA di Asti il nostro Enantio Terradeiforti DOC riserva 2005  ha superato la rigorosa selezione ed è stato premiato con il prestigioso riconoscimento.

La cerimonia della premiazione ufficiale avverrà il prossimo 13 settembre presso il celebre teatro Alfieri di Asti.

La Camera di Commercio di Asti organizza il “Salone Nazionale dei vini premiati Douja d’or” nell’ambito di una manifestazione promozionale dal 12 al 28 settembre. (www.doujador.it )

Tale riconoscimento ci premia l’impegno profuso nel perseguire il meglio. Siamo inoltre orgogliosi di contribuire con il nostro “gioiello” ad illuminare da lontano la TERRADEIFORTI.

 

Dalla scheda tecnica

 

Questo è il vino della Terradeiforti. E’ figlio di un’antichissima vigna che s’è ingentilita all’ombra del monte Baldo, in questo tratto della Valle dell’Adige che va dal Castello di Avio in Trentino fino al Forte Wolgemuth di Rivoli Veronese.  Si presume che la vigna selvatica sia sopravissuta all’ultima glaciazione del Wurmiano, oltre 20000 anni fa, sulle pendici del Monte Baldo e che qui abbia trovato il clima ed il terreno ideale alla sua evoluzione. La coltivazione della vite è antichissima ...e già nel primo secolo famoso il suo vino ... tanto che Plinio il vecchio lo descrisse “hoc est de vitis silvestris quod vocatur Oenanthium” ... di qui il suo nome: Enantio! E’ il vino autoctono della Terradeiforti che ne rappresenta e ne interpreta l’“Anima” nel modo più autentico.

Coltivato in collina a Maso Roveri da vecchie vigne allevate ancora a pergola doppia Trentina con una densità d’impianto di circa 3900 vigne per ettaro.  Si pratica un ragionato diradamento dei grappoli e si vendemmia in ottobre inoltrato per ottenere il “massimo” dalla natura.

Vinificazione: l’uva perfettamente sana e matura è pigiata dopo il diraspamento,  fermenta in recipienti d’acciaio inox con il controllo della temperatura e con frequenti rimontaggi per estrarre il massimo dalle bucce (colore, polifenoli, sali minerali ...)  Il nuovo vino, dopo il primo travaso è maturato in “barriques” di rovere bianco tostato di diversa origine: francese, americana e balcanica. L’evoluzione si protrae per ben 19 mesi in legno ed altri 12 di affinamento in bottiglia.

E’ un vino di rara potenza espressiva: il colore fitto fitto annuncia una corposità importante. L’impatto olfattivo è dapprima austero, poi si libera in uno spettro aromatico ampio e variegato, dalla frutta rossa matura: ciliegia, marasca, frutti di sottobosco e prugna matura, ... alle spezie: cannella, pepe, tabacco, cacao, mandorla amara, con una nota balsamica d’incenso, che poi torna in bocca ... L’ingresso in bocca è caldo ed avvolgente in un concerto di sensazioni gradevoli ed intriganti, con un sorprendente equilibrio tra il rustico selvatico e l’elegante persistenza che affascina. Nel finale si esprime con un retrogusto evoluto ed originale che soddisfa ed appaga i più esigenti palati.

Da abbinare a piatti di arrosti di carne rosse, selvaggina, formaggi di montagna stagionati.  Anche da solo è ... un’emozione da non perdere !

 

Vendemmia 2005

Alcool % vol.            13,72

Acidità totale              5,10

pH                            3,60

Estratto                     31,6

Polifenoli totali           3268

___________________________________________________________________________
2008-06-19

MASO ROVERI A LESSINIA HILL 2008

Il prossimo 25 giugno 2008 si svolgerà la seconda edizione della “Lessinia Hill”: la gara ciclistica in salita organizzata dalla Società Ciclistica Alense. La partenza è prevista dal villaggio di Sdruzzinà (amena frazione all’imbocco della Valfredda di Ala). I concorrenti saliranno gli undici chilometri della strada Provinciale che mena alla Sega di Ala in Lessinia con un dislivello di oltre 1000 metri. Che sudata !!  Si, la fatica sarà premiata con un ambito montepremi che vede nel “cestino” anche una bottiglia del nostro pluripremiato “Chardonnay IGT Vigneti delle Dolomiti 2007” con artistica etichetta personalizzata per l’occasione.

 

Dalla scheda tecnica…

Le uve destinate alla produzione di questo vino provengono dai vigneti sulla collina dei “Campi Sarni” che circondano la cantina del nostro Maso, terreno ricco d’argilla e di scheletro, e dal vigneto situato in località “Prati Cerni” a circa 2 km dal centro aziendale che con terreno fresco sabbioso ne integra la complessità di questo vino.  L’esposizione a sera consente di raggiungere un’ottimale maturazione ed eleganza d’aromi nel vino.

Sistema d’allevamento: la classica pergola Trentina.

Densità d’impianto: circa 4000 vigne per ettaro.

Età media delle vigne: da  10 ad oltre i 30 anni.

Vendemmia: a mano l’ultima settimana di agosto 2007.  Vinificazione: l’uva è selezionata sana e matura. Dopo la pressatura soffice con la pressa “ad aria” il mosto fermenta in recipienti d’acciaio secondo tradizione con il controllo della temperatura.  Il nuovo vino è lasciato evolvere sul suo deposito di feccia fine, costituita dai suoi lieviti, fino a febbraio per raggiungere la naturale maturazione ed esaltare le caratteristiche varietali.  Imbottigliato a marzo con il n° di lotto A0408.  Dal gusto equilibrato, fruttato, con sentori di banana e mela Golden di montagna va servito fresco. E’ il bianco tranquillo, secco, classico che sa soddisfare le attese dei più fantasiosi abbinamenti a piatti dai sapori delicati ed eleganti. Ottimo come aperitivo, ideale con antipasti magri, “diplomato” da pesce di mare..

 

Dai controlli analitici:

Alcool % vol.            12,63

Acidità totale              5,40

pH                            3,40

Estratto                   21,60

___________________________________________________________________________
2008-06-11

MASO ROVERI CHARDONNAY 2007 GRAN MENZIONE A PESARO

Si, premio su premio ! il nostro Chardonnay 2007 è destinato alla gloria. Dopo essersi “Diplomato” quale ideale vino da abbinarsi al pesce alla Selezione nazionale organizzata il mese scorso ad Ancona, adesso conquista al “Gran Menzione” al 26° Concorso Nazionale vini di Gradara. Tale Concorso: organizzato dall’ Enohobby Club dei colli Malatestiani in collaborazione con la Regione Marche, la provincia ed il comune di Pesaro, la Camera di Commercio di Pesaro ed Urbino, con il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali… culmina con la serata di Gala e Premiazioni ufficiali del 21 giugno prossimo presso l’Hotel Cruiser Congress di Pesaro. Tutta la settimana successiva è piena di manifestazioni promozionali e “brindisi” di grande qualità. (vedi programma dettagliato su www.enohobby.it )

La Gran Menzione attribuita al nostro “Vigneti delle Dolomiti I.G.T. Chardonnay 2007” ci premia l’impegno profuso con passione nel perseguire al meglio la qualità ed è di stimolo per fare tutto il possibile ancora meglio.

La pergamena che ci verrà assegnata è la numero trenta !! e farà bella mostra in cantina. Ogni bottiglia della partita premiata sarà impreziosita con il “Bollino d’oro” a testimonianza della meritata premiazione.

 

Dalla scheda tecnica…

Le uve destinate alla produzione di questo vino provengono dai vigneti sulla collina dei “Campi Sarni” che circondano la cantina del nostro Maso, terreno ricco di argilla e di scheletro, e dal vigneto situato in località “Prati Cerni” a circa 2 km dal centro aziendale che con terreno fresco sabbioso ne integra la complessità di questo vino.  L’esposizione a sera consente di raggiungere un’ottimale maturazione ed eleganza di aromi nel vino.

Sistema d’allevamento: la classica pergola Trentina.

Densità d’impianto: circa 4000 vigne per ettaro.

Età media delle vigne: da  10 ad oltre i 30 anni.

Vendemmia: a mano l’ultima settimana di agosto 2007.  Vinificazione: l’uva è selezionata sana e matura. Dopo la pressatura soffice con la pressa “ad aria” il mosto fermenta in recipienti d’acciaio secondo tradizione con il controllo della temperatura.  Il nuovo vino è lasciato evolvere sul suo deposito di feccia fine, costituita dai suoi lieviti, fino a febbraio per raggiungere la naturale maturazione ed esaltare le caratteristiche varietali.  Imbottigliato a marzo con il n° di lotto A0408.  Dal gusto equilibrato, fruttato, con sentori di banana e mela Golden di montagna va servito fresco. E’ il bianco tranquillo, secco, classico che sa soddisfare le attese dei più fantasiosi abbinamenti a piatti dai sapori delicati ed eleganti. Ottimo come aperitivo, ideale con antipasti magri, “diplomato” da pesce di mare..

 

Dai controlli analitici:

Alcool % vol.                   12,63

Acidità totale                     5,40

pH                                  3,40

Estratto     21,60

___________________________________________________________________________
2008-05-23

MASO ROVERI CHARDONNAY 2007 DIPLOMATO DA PESCE

Si, ancora un riconoscimento di Qualità viene assegnato ad un nostro vino, infatti il ”Vigneti delle Dolomiti I.G.T.” Chardonnay 2007 è stato premiato alla 9° Selezione Nazionale vini da pesce, con “Diploma di merito”.

La prestigiosa manifestazione, organizzata dalla Regione Marche e dall’Azienda Speciale Pesca presso la C.C.I.A.A. di Ancona, con il patrocinio del Ministero delle politiche agricole. e con la collaborazione di I.C.E., Union Camere, Ente Regionale Manifestazioni Fieristiche, Comune di Ancona… s’ è svolta presso l’ex Abbazia S.Pietro sulle pendici del monte Conero sovrastante la meravigliosa costa Marchigiana dal 15 al 17 maggio scorso.

La premiazione con la consegna del “Diploma di merito” avverrà il 15 giugno 2008 presso la suggestiva Rotonda a Mare Senigallia….

 

Dalla scheda tecnica…

Le uve destinate alla produzione di questo vino provengono dai vigneti sulla collina dei “Campi Sarni” che circondano la cantina del nostro Maso, terreno ricco di argilla e di scheletro, e dal vigneto situato in località “Prati Cerni” a circa 2 km dal centro aziendale che con terreno fresco sabbioso ne integra la complessità di questo vino.  L’esposizione a sera consente di raggiungere un’ottimale maturazione ed eleganza di aromi nel vino.

Sistema d’allevamento: la classica pergola Trentina.

Densità d’impianto: circa 4000 vigne per ettaro.

Età media delle vigne: da  10 ad oltre i 30 anni.

Vendemmia: a mano l’ultima settimana di agosto 2007.  Vinificazione: l’uva è selezionata sana e matura. Dopo la pressatura soffice con la pressa “ad aria” il mosto fermenta in recipienti d’acciaio secondo tradizione con il controllo della temperatura.  Il nuovo vino è lasciato evolvere sul suo deposito di feccia fine, costituita dai suoi lieviti, fino a febbraio per raggiungere la naturale maturazione ed esaltare le caratteristiche varietali.  Imbottigliato a marzo con il n° di lotto A0408.  Dal gusto equilibrato, fruttato, con sentori di banana e mela Golden di montagna va servito fresco. E’ il bianco tranquillo, secco, classico che sa soddisfare le attese dei più fantasiosi abbinamenti a piatti dai sapori delicati ed eleganti. Ottimo come aperitivo, ideale con antipasti magri, “diplomato” da pesce di mare..

 

Dai controlli analitici:

Alcool % vol.                   12,63

Acidità totale                     5,40

pH                                  3,40

Estratto                          21,60

___________________________________________________________________________
2008-06-24

Il nostro TERRADEIFORTI alla 72 Mostra dei vini del Trentino

Si svolge a Trento dal 15 al 18 maggio prossimo nella prestigiosa cornice del Teatro Sociale la 72° mostra dei vini Trentini.  La nostra cantina partecipa all’evento proponendo all’attenzione dei winetasters l’autoctono Enantio TERRADEIFORTI DOC riserva 2004 gia premiato con bollino d’oro al 25° Concorso Nazionale di Gradara nel giugno scorso. Per gli Ospiti a caccia d’emozioni offriamo, in anteprima, l’assaggio dell’annata 2005: vino giovane ma “potente” che stupirà.

Il programma della mostra prevede l’inaugurazione giovedì 15 maggio alle 18 presso il Teatro Sociale in piazza Cesare Battisti, la rassegna è aperta al pubblico nelle giornate di venerdì 16, sabato 17 e domenica 18 l’orario di apertura è dalle 17 alle 22. Nel teatro si svolgerà il classico wine tasting a tavolino con la partecipazione diretta di circa 60 cantine che presentano personalmente i migliori vini del Trentino. E’ il momento magico dell’incontro con l’Autore (!) da non perdere.

Nel contempo presso l’Enoteca Provinciale del Trentino (Palazzo Roccabruna) in via SS.Trinità 24, verranno proposte degustazioni degli stessi vini presenti alla mostra, guidate da sommeliers professionisti. L’Enoteca è aperta al pubblico dalle ore 10 alle 20 di venerdì 16, sabato,17 e domenica 18 maggio.

Altre informazioni al 0461 887132.

___________________________________________________________________________
2008-04-09

IL 2007 IN BOTTIGLIA

E’ tradizione che a marzo arrivi la Primavera. Con la maturazione dei nuovi vini bianchi e rosati anche in cantina arriva la primavera.  Nelle botti fioriscono profumi floreali e sapori fruttati che mettiamo in bottiglia per stupire ed emozionare i nostri Amici.  Il classico Chardonnay, il Pinot Grigio sempre di moda, il vero Pinot bianco, poi l’infinito Moscato secco aromatico, anche il fresco Schiava rosato riesce a sorprendere per le sue caratteristiche tipiche.  Emozioni in bottiglia da provare … gia disponibili sia in cantina che presso i migliori Ristoranti ed Enoteche.

___________________________________________________________________________